15ème Sommet de l'Union Africaine - Kampala Uganda 19 - 27 juillet 2010

Pubblicato il 2 Agosto 2010
photo by m.baphoto by m.ba

Il 15° Summit dell’Unione africana (UA), si è tenuto nella capitale Kampala, in Uganda, presso “L’Hotel Munyonyo”, ai bordi del Lago Vittoria, dal 25 al 27 luglio 2010, il cui tema principale é stato : “Maternità, Infanzia, Salute del Bambino e dello Sviluppo in Africa ”.

La maggior parte dei capi di Stato e di governo dei paesi africani, insieme ad organismi vari e della Società civile, si sono impegnati in queste giornate, per trovare una soluzione comune possibile, affinché si possa sradicare al più presto, il male che continua a logorare tuttora il continente, soprattutto nelle zone, dove si verificano dei focolai di tensioni o di guerra. Erano presenti circa 35 capi di Stato e di governo; molti erano anche i vari delegati, venuti da ogni angolo del mondo, per discutere insieme e fare fronte alla situazione inquietante a livello continentale, attraverso delle vie di mediazione, per la pace, la sicurezza e per lo sviluppo dell’Africa, con delle infrastrutture nuove.

photo by m.baphoto by m.ba

Si è parlato di diversi argomenti : Pace e sicurezza nella regione, democrazia, buon Governo “Good governance”, cambiamento climatico, risoluzione dei conflitti, educazione, povertà, disoccupazione e le violenze sulle donne e i bambini, che vengono abusati sessualmente, o seviziati in alcune arie di conflitto armato. Il caso scottante è quello del Presidente del Sudan, il cui presidente della Corte Penale Internazionale (CPI), M. Luis Moreno-Ocampo, ha decretato un mandato d’arresto immediato, nei confronti di Omar el-Bachir, da diverso tempo. Mentre il presidente della Commissione dell’Unione Africana, Mr. Jean Ping, a sua volta cerca di ritardare l’esecutività di questo mandato di un anno, il tempo che l’Unione metta in piedi la propria “Istanza”, che prevede, anche il caso di Hissène Habré, considerato dittatore nel suo paese e rifugiatosi a Dakar in Senegal.

Jean Ping - photo by m.baJean Ping - photo by m.ba

L’Unione africana (UA), fra le sue priorità, tende a combattere sistematicamente il terrorismo, in tutta la regione…

Ha deciso di rinforzare le sue truppe in Somalia, mandando circa 4.000 uomini ; Dopo aver appreso degli attentati che hanno colpito Kampala la capitale Ugandese, da parte di un “kamikaze” degli “Islamisti” radicali o estremisti somali detti “Al-Shabaab ”, dove ci sono stati più di 70 morti, l’11 luglio scorso. Nel corso del suo intervento, il presidente dell’Uganda, Yoweri Museveni, ha dichiarato che “ I terroristi devono essere cacciati dall’Africa”. Devono tornare nei luoghi da dove provengono, l’Asia o il Medio-Oriente, ha concluso.

Jean Ping - photo by m.baJean Ping - photo by m.ba
Bandiera dell'Uganda - photo by wikipedia.orgBandiera dell'Uganda - photo by wikipedia.org

“Round Table” con alcuni presidenti e il Programma per lo sviluppo delle Infrastrutture in Africa (PIDA) e la partecipazione del “Private-Sector”, delle Banche, BAD, NEPAD, UA. Intorno ad un pranzo con la stampa con un eccellente conduttore di colore della BBC per moderatore del dibattito.Sono intervenuti : Jean Ping- presidente Della Commissione dell’UA,Jacob Zuma- presidente Del Sudafrica,Madické Niang- Ministro Affari Esteri Repubblica del Senegal, Ministro Algerino

(PIDA) Interconnecting Integrating & Transforming.www.pidafrica.org

vista sul lago Vittoria - foto by m.bavista sul lago Vittoria - foto by m.ba
vista sul lago Vittoria - photo by m.bavista sul lago Vittoria - photo by m.ba

Molte erano le presenze, ci sono stati anche diversi incontri durante la conferenza.

Tanti hanno agito su vari settori, come l’incontro del Forum Business, il Programma di sviluppo delle infrastrutture in Africa (PIDA), e l’African Leaders Malaria Alliance (ALMA), l’Organismo che lotta contro le malattie, in particolare l’AIDS/SIDA/HIV. Era presente anche La Banca dello Sviluppo dell’Africa (BAD), che appoggerà alcune iniziative sulle infrastrutture e del Nuovo Partenariato per lo sviluppo dell’Africa (NEPAD), diventato l’Agenzia dello Sviluppo dell’Unione africana (UA) . l’Africa è un continente imparagonabile, in termini di ricchezze: risorse minerali e umane, così come il suo sviluppo demografico, di quasi un miliardo di persone. Rimane un continente, la cui potenzialità é enorme.

photo by reuters.com - Benedicte Desrusphoto by reuters.com - Benedicte Desrus
photo by m.baphoto by m.ba

Vista la sua ricchezza, la regione può svilupparsi da qui a qualche anno, come altri paesi, come l’India, la Cina, il Brasile, l’Indonesia… Paesi che hanno potuto svilupparsi molto rapidamente, in questo fine secolo, a confronto con l’Africa. Dunque un avvenire assicurato per il suo futuro… Almeno così si spera!

photo by m.baphoto by m.ba

La nuova Africa é quella della ricerca di ciò che possa migliorare le condizioni di vita e di salute della sua popolazione, che continua a svilupparsi rapidamente. Nonostante tutto, non cessa di essere affamata sempre di più, di ammalarsi, con molti morti ogni anno, a causa di diverse malattie: malattie come l’HIV/SIDA, o per le calamità naturali, inondazioni, deforestazione e il progresso costante del deserto ecc…Oggi il continente africano, si sta affrettando, per risanare diverse situazioni pericolose. Lottare contro la criminalità e la corruzione, è fondamentale e fanno parte dei suoi obiettivi anche, per raggiungere quelli già prefissati, per il nuovo millennio (OMD/MDGs); ridurre di due terzi, entro il 1990 e il 2015, il tasso di mortalità dei bambini sotto i cinque anni, a livello della regione.

photo by www.africa-union.orgphoto by www.africa-union.org

“Makes Peace Happen”

www.makepeacehappen.net

African Union, Peace & Security

La conferenza era stata presieduta dal Dr. Bingu Wa Mutharika, presidente del Malawi, che si è implicato fino all’ultimo, per salvare e chiudere la conferenza con un buon auspicio. La conclusione del Summit è stata caotica, ma malgrado tutto, si ritiene che la conferenza abbia avuto un esito positivo, un successo sia a livello dell’opinione internazionale che a livello dello stato ugandese, che ha ospitato l’evento nella pace e nella sicurezza per i suoi ospiti …

°Questo evento a Kampala, coincide nello stesso tempo, questo anno, con la celebrazione (l'anniversario) dei 50 anni delle Indipendenze della maggior parte dei paesi africani del Sud del Sahara.

photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba

Conferenza Stampa – African Leaders Malaria Alliance (ALMA)ALMA Leaders Seek to Accelerate Progress toward 2010 and 2015 Malaria Goals.Kampala-Uganda www.alma2015.org

photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba

Brahima Sanou - photo by m.baBrahima Sanou - photo by m.ba

Brahima Sanou - Directeur Du Bureau de développement Des télécommunications (BDT).Bureau régional de l’Union Internationale Des Télécommunications (UIT).° Représentant régional pour l’Afrique- Addis Abéba- Ethiopie Candidato del Burkina Faso al posto di direttore regionale. “Engagé pour le développement”. www.itu.int

Monsieur Brahima Sanou ha trent’anni di esperienza nel settore delle telecomunicazioni

e dei “TIC”, per 12 anni come funzionario dell’UIT tra i quali per 10 anni, è stato il Capo del Bureau Regionale dell’UIT per l’Africa, regione con il più gran numero di paesi che fanno fronte alle più grandi sfide in termini di sviluppo (28 dei 48 PMA del mondo) in un ambiente multilingue ( Inglese, Francese, Spagnolo e Portoghese ).Dunque possiede una buona comprensione dei bisogni unici di ogni paese o regione al di là delle sfide comuni, quello che gli permetterà di assicurasi che il BDT risponda ai bisogni specifici e alle questioni comuni attraverso le regioni e i paesi. Ingegnere delle telecomunicazioni di formazione, é anche titolare di un diploma Post- Universitario del Centro di Studi Finanziari Economici e Bancari di Parigi, quello che gli conferisce la capacità e l’apertura di spirito necessarie per paventare gli aspetti economici e finanziari dei problemi dello sviluppo delle telecomunicazioni/ TIC.

La sua ricca esperienza sul terreno nel pieno delle preoccupazioni quotidiane dei paesi in sviluppo gli permetterà di ispirare una dinamica in grado di fare del BDT il braccio operativo di una UIT unita nell’azione per la elaborazione e la messa in opera delle soluzioni “TIC” per uno sviluppo socio-economico durevole (sostenibile).

Brahima Sanou e Mohamed Ba - photo by melting potBrahima Sanou e Mohamed Ba - photo by melting pot

Esperienza professionale

Dal 2000 ad oggi: Capo del Bureau regionale per l’Africa e Rappresentante presso l’Unione africana e della Commissione Economica delle Nazioni Unite per l’Africa.Per i dieci ultimi anni in questo posto Dr. M. Brahima Sanou ha contribuito allo sviluppo del settore africano

delle telecomunicazioni aiutando a migliorare le politiche e quadri regolamentari nazionali e regionali che hanno favorito lo sviluppo esponenziale della telefonia mobile. Ha anche aiutato alla messa in opera delle associazioni regionali dei regolatori per favorire l’armonizzazione

delle politiche e regolamentazioni puntando a creare dei mercati regionali delle telecomunicazioni e TIC. Porta tutto il suo appoggio ai programmi TIC delle comunità economiche regionali (CER) e alla Commissione de l’Unione africana. In questo titolo, cerca di assistere i regolatori nella creazione di una associazione continentale dei regolatori. È stata una “persona eccellente” nell’organizzazione del summit “Connecter l’Afrique”, tenutasi nel 2007 di cui segue la messa in opera.Il suo impegno indefettibile e la sua abnegazione

al servizio dei membri gli hanno valso di essere eletto “ Meilleur Manager o Responsabile Pubblico ” dell' “ Africa Telecom People ”, nel 2007.

Ruba Kalygira - photo by m.baRuba Kalygira - photo by m.ba

Ruba Kalygira - Ag. Director Labour Ministry of Gender, Labour and Social Development-Kampala- Republic Uganda

Florence Butegwa - photo by melting potFlorence Butegwa - photo by melting pot

Florence Butegwa - Representative To the liaison Office to the AU and UNECA . Florence si sofferma sulla mostra fotografica da lei esposta al Summit , la sofferenza della guerra, la violenza sulle donne e sui bambini.

i bambini soldato - photo by m.bai bambini soldato - photo by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba

Boubacar Diarra - Ambassadeur - Représentant Spécial Président de la Commission UA pour la Somalie - Nairobi-Kenya

Engwau John Bosco - Member Of “EAC” - Kampala-Uganda

Grace Kalimugogo  - photo by m.baGrace Kalimugogo - photo by m.ba

Grace Kalimugogo - Medical Professional formely of African-Union Commission, Social Affairs Addis Ababa-Ethiopia

Youssouf Ouedrago - photo by m.baYoussouf Ouedrago - photo by m.ba

Youssouf Ouedrago - Special AdvisorSpecial Advisor to the President African Development Bank African Development Fund- Tunis Tunisia

René N’Guettia Kouassi PhD Director for Economic Affairs Commission of the African Union Addis-Ababa-Ethiopia

Organisateur du Forum - www.africa-union.org

Daniel Almeida Ch-M Programme Analyst- Communication And Avocacy Officer –United Nations Development Fund for Women www.unifem.org

photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba

Dichiarazioni di Jacob Zuma e Jean Ping

Alioune Tine- Segretario- generale “La Rencontre africaine de défense des droits de l’homme” Dakar- Senegal

Intervista ad Alioune Tine di Christophe Boisbouvier inviato RFI Segretario- generale “La Rencontre africaine de défense des droits de l’homme ” Dakar- Senegal

Yoweri Kaguta Museveni-  photo by topnews.inYoweri Kaguta Museveni- photo by topnews.in

Stralcio dell’intervento di Yoweri Kaguta Museveni Presidente dell’Uganda

Il Presidente Abdoulaye Wade   - photo by m.baIl Presidente Abdoulaye Wade - photo by m.ba

Abdoulaye Wade Presidente della repubblica del Senegal con i giornalisti : RFI- RR- Xinhua News Agency(Africa R. Bureau)Nairobi, Kenya

Jakaya Mrisho Kikwete - photo by  wordpress.comJakaya Mrisho Kikwete - photo by wordpress.com

Dichiarazioni di Jakaya Mrisho Kikwete Presidente della Tanzania

Ministro Esteri Somalia - photo by m.baMinistro Esteri Somalia - photo by m.ba

Dichiarazioni del Ministro degli Esteri della Somalia

photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba

Argomenti: