Ginevra Palaexpo : 6° Salone Africano del Libro, della Stampa e della Cultura

Pubblicato il 1 Maggio 2009

Altre pagine di questo documento:

  1. Ginevra Palaexpo : Salone Internazionale del Libro e della Stampa 23^ Edizione 22- 26 aprile 2009
  2. Ginevra Palaexpo : 6° Salone Africano del Libro, della Stampa e della Cultura
  3. Ginevra Palaexpo : Europ' Art Genève
Foto by m.baFoto by m.ba

Nell'ambito del Salone Internazionale del Libro e della Stampa avvenuto a Ginevra dal 20 al 24 Aprile si è svolto il sesto salone africano del libro

“Un continente nei quattro angoli del mondo”

Tema: L’Afrique en marche sotto-tema: “ Afrique migrations, de l’origine de l’homme à nos jours ”.

Il 6° premio Ahmadou Kourouma che ricompensa ogni anno un’opera, consacrata all’Africa nera, il cui spirito d’indipendenza, di lucidità, di chiaroveggenza, si scrive nell’eredità di questo grande romanziere ivoriano, scomparso nel 2003.

Letteratura:

“Premio Ahmadou Kourouma”

Il Premio Ahmadou Kourouma (Ivoriano), autore di “ Les soleils des indépendances ” , è stato conferito al drammaturgo e romanziere del Togo Kossi Efoui per il suo ultimo romanzo “ Solo d’un revenant ” , Edizioni-Seuil, durante il 6° Salone africano del libro, della Stampa e della Cultura, tenutosi a Ginevra (Svizzera) dal 22 al 26 aprile 2009 al Palexpo.

Kossi Efoui è nato nel 1962 nel Togo. Ha studiato all’Università del Benin in Togo prima di stabilirsi in Francia. È drammaturgo, cronista e romanziere. Oggi fa parte di quegli autori africani che hanno preso le distanze con questo obbligo di fedeltà al panafricanismo e alla negritudine. E’ tra gli scrittori più notati di questa nuova generazione di autori Africani.

photo by m.baphoto by m.ba

Posto sotto la presidenza del Professore Jacques Chevrier, il Premio Kourouma, offerto dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DDC), è dotato di 3 300 euro.

Interviste ai Protagonisti

Mme Méfieuh Meido Hermine – Scrittrice “Regina Bamikélé” * Docteur-Psychologue All’Università di Ginevra – Svizzera

Come diceva Cheikh Anta Diop (Sapiente) “ Dobbiamo provare di sapere da dove veniamo, per conoscere dove andiamo e soprattutto come arrivarci ”.

Méfieuh Meido Hermine photo by m.baMéfieuh Meido Hermine photo by m.ba

Alcuni dei suoi libri:

“La Méthode Vircit”

Pour une pratique spirituelle

de la psychologie

Edizione- DOUBOK

Genève

“ Entre l’angoisse et l’arbre de Paix ”

( Tra l’angoscia e l’albero della pace )

Tome II- Au nom de nos ance^tres

La scrittrice descrive:

“ L’Africano nel suo ambiente tradizionale svolge e cura ( regolarmente con dei rituali ben adattati ) il posto che le appartiene nell’universo, di cui fa parte . Questa opera è una apologia della divinità, della famiglia, della natura, della società, del genio e del saper - fare dell’uomo ”.

Questo brillante lavoro è uscito dalla mia tesi di dottorato, sostenuta con la menzione di “Eccellente” all’Università di Ginevra nel gennaio 1999. E’ nel sistema di interazione che l’Africano si rivolge a delle “alleanze” spesso nel suo universo, ogni “attore” ha il suo proprio posto, e soprattutto per i nostri antenati che sono sempre presenti.

……

“ Che la vostra saggezza sia la luce a guidare i nostri passi nella natura:

natura che culla le nostre anime, natura che calma i nostri dolori. È nella natura che si apprezza meglio l’onnipotenza e l’onnipresenza di Dio.

La nostra rivolta nei momenti difficili non può essere mai la ragione per porgere la schiena. Qualunque sia la “novità” e la sua bellezza apparente, non dobbiamo più tentare di rinnegarvi. Vi dobbiamo la nostra razza con la ricchezza di essere qui presenti e non altrove.

“ O^ padri, O^ madri ! Formate il segno principale del nostro essere, del nostro universo. Oggi ci siamo, perché ci siete stati.”

Edizioni: Fondazione LING/Nouvelles du Sud Svizzera

Stampe-Arti Grafiche San-Lorenzo srl. Roma

Djacoba L. Tehindrazanarivelo -Professore PhD Lecturer-Internazional Law and Organizations Boston University Geneva Program Consultant du Conseil de l’Europe sur le racisme Geneva -Suisse

Djély Karifa Samoura -Secrétaire-Général Commission Africaine des Promoteurs De Santé et des Droits de l’Homme (CAPSDH) – Organizzazione che fa parte dell’ECOSSOC- ° Presidente dell’Accademia africana per la Pace -istituita dall’Algeria Genève - Suisse

Djély Karifa Samoura - photo by m.baDjély Karifa Samoura - photo by m.ba

Massan Missoh - Artiste-Peintre Membre de l’ONG “Mieux vivre autrement international” “Cida for live”- Genève -Suisse -originaria del Togo e vive da oltre venti anni in Svizzera

Olive Ismutoni - Ruandese Association Solidarité Femmes Africaines De Genève (ASFG) Membre de l’ONG - “ Mieux Vivre Autrement International ” Genève - Suisse

° Vittima di stupro durante il genocidio in Ruanda nel 1994 in quella guerra ha perso tutta la famiglia. Sono postumi difficili da cancellare.

Massan Missoh e Olive Ismutoni - photo by m.baMassan Missoh e Olive Ismutoni - photo by m.ba

Quindici anni dal genocidio nel Ruanda

Il 6 aprile, l’aereo del presidente del Ruanda Habyarimana (di origine hutu), è stato abbattuto a Kigali. L’attentato segnava l’inizio di un genocidio. Lo stupro delle donne e la contaminazione dal virus dell’HIV/SIDA furono le due armi utilizzate dai carnefici, per sterminare quasi una intera etnia. Le donne ruandesi oggi si mobilitano in tutti i campi e in tutti modi, per rifarsi una vita, pur di superare il dramma e i traumi di questa terribile guerra. Quest’anno è stata a Kigali la commemorazione del genocidio..

Michel Simkhovitch - Président ONG- “Mieux Vivre Autrement International” ° Opera in Africa e sviluppa l’energia solare: sistemi di riscaldamento e di luminosità. Si apprestano a contribuire per una energia rinnovabile per il consumo domestico delle popolazioni adagiate. Genève - Suisse

Altre pagine di questo documento:

  1. Ginevra Palaexpo : Salone Internazionale del Libro e della Stampa 23^ Edizione 22- 26 aprile 2009
  2. Ginevra Palaexpo : 6° Salone Africano del Libro, della Stampa e della Cultura
  3. Ginevra Palaexpo : Europ' Art Genève