Argomento OSSEZIA

Georgia: finisce l'era di Saakashvili, con elezioni presidenziali promosse dagli osservatori internazionali

RADIO 8 novembre 2013 - 1h 27' 55"
Georgia: finisce l'era di Saakashvili, con elezioni presidenziali promosse dagli osservatori internazionali Le presidenziali in Georgia dello scorso 27 ottobre sono state promosse da tutti gli osservatori internazionali: Osce, Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa, Assemblea parlamentare della Nato e Parlamento europeo. A differenza di quanto accaduto all'inizio di ottobre in Azerbaigian. Un bilancio del decennio del presidente Saakashvili. L'imminente vertice del Partenariato Orientale di Vilnius e gli accordi di Associazione con l'Ue di Georgia, Ucraina e Moldavia. Il rischio di una 'giustizia selettiva' nei confronti degli esponenti dell'amministrazione Saakashvili. La 'borderization' operata dai militari russi in Ossezia del sud. Il servizio comprende: le dichiarazioni di Joao Soares (osservatori Osce di breve periodo), Ilkka Kanerva (Assemblea parlamentare Osce), Mati Raidma (Assemblea parlamentare Nato), Krzysztof Lisek (Parlamento europeo); la conferenza stampa tenuta dal presidente della Commissione Ue Barroso insieme al presidente uscente Mikhail Saakashvili a Bruxelles il 29 ottobre; un' intervista a Thornike Gordadze (viceministro degli Esteri e ministro per l'Integrazione euroatlantica negli anni della presidenza Saakashvili); un'intervista a Matteo Mecacci (già deputato radicale, a capo della missione degli osservatori di lungo periodo dell'Osce alle elezioni presidenziali in Georgia)
SERVIZIO

Mai dietro una scrivania - Orazione civile per Antonio Russo di e con Ferdinando Maddaloni

Roma 15 ottobre 2013 - 25' 46"
Immagine della scheda
Performance teatrale dell'attore napoletano Ferdinando Maddaloni dal titolo "Mai dietro una scrivania". Terza puntata del progetto, iniziato del 2008, dal titolo: "Arte Informazione e Disinformazione ad Arte", che prevedeva come tema unico l'informazione e tre temi diversificati per tre paesi: la Russia, gli USA e l'Italia. Dopo la Russia di Anna Politkovskaja, dopo gli Stati Uniti e l'11 settembre 2001, il teatro civile di Ferdinando Maddaloni approda in Italia con una orazione civile dedicata al giornalista freelance Antonio Russo. Ferdinando Maddaloni, in occasione della nuova edizione del "Premio Italia Diritti Umani", dà voce alla vicenda umana e professionale dell’inviato di Radio Radicale. Antonio Russo è il giornalista di Radio Radicale assassinato nel 2000 nel corso della guerra in Cecenia
MANIFESTAZIONE

Intervista a Paolo Calzini sulle elezioni legislative in Georgia

Intervista a Paolo Calzini sulle elezioni legislative in Georgia La vittoria del partito dell'opposizione 'Sogno georgiano', guidata dal miliardario Ivanishvili. L'alternanza al potere, dopo nove anni di governo del partito del presidente Saakashvili, si afferma senza traumi. Il successo di 'Sogno georgiano' nella città di Tbilisi. I rapporti della Georgia di Saakashvili con gli Usa, che lo hanno sempre sostenuto. Il rapporto con la Russia, incognita aperta. L'importanza dei legami commerciali con la Russia
INTERVISTA

Intervista a Fabrizio Dragosei sulle elezioni legislative in Georgia

Intervista a Fabrizio Dragosei sulle elezioni legislative in Georgia Come ha seguito la Russia le elezioni in Georgia. Saakashvili, un nemico per Putin. L'ascesa e l'affermazione elettorale del leader dell'opposizione Bidzina Ivanishvili: un oligarca e un miliardario che ha fatto la sua fortuna in Russia. Ivanishvili conferma che la Georgia intende mantenere buoni rapporti tanto con la Nato e l'Ue che con la Russia: ci riuscirà?
INTERVISTA

Georgia: la visita del deputato radicale Matteo Mecacci, presidente della Commissione democrazia e diritti umani dell'Osce

Georgia: la visita del deputato radicale Matteo Mecacci, presidente della Commissione democrazia e diritti umani dell'Osce La situazione degli sfollati dall'Abkhazia e Ossezia del Sud a seguito della guerra russo-georgiana del 2008. Il possibile ruolo dell'Osce, che è stata costretta a lasciare le zone colpite dal conflitto. La visita agli istituti pentitenziari. I progressi riconosciuti sul fronte della lotta alla corruzione. La Georgia ribadisce la propria vocazione euro-atlantica. Il percorso intrapreso per una democratizzazione delle istituzioni. Le prossime elezioni parlamentari di ottibre: la contestazione al presidente Saakashvili, la riorganizzazione dell'opposizione, il ruolo del magnate franco-russo Ivanishvili. L'omaggio portato a Tbilisi al giornalista di Radio Radicale Antonio Russo
INTERVISTA
23 pagine
Syndicate content