Argomento TURCHIA

Caffè mondo

Caffè mondo La puntata di "Caffè Mondo", la trasmissione radiofonica nata dalla collaborazione tra oltreradio.it e la stampa.it Ogni giorno in diretta, dal lunedì al venerdì dalle 9.30, ascoltabile, oltre che da oltreradio.it, dal sito lastampa.it Aggiornamenti in tempo reale sull’attualità internazionale, una rassegna dei più importanti media nel mondo, ospiti, testimonianze e storie dal mondo. A cura di Francesca Sforza e Micol Sarfatti. In studio Giulia Raffaelli. Ospite di Caffè Mondo, Roberto Lovari, esperto di America del Sud, per commentare il voto in Brasile. Nella seconda parte della trasmissione Giovanni Verga, giornalista e scrittore, sul suo libro "Vivere in Palestina, tra tablet, muri, Bibbia e Corano" (Infinito Edizioni).
RUBRICA - Evento organizzato da

La Bulgaria al voto tra istabilità politica e guerre politico-finanziarie. Intervista a Giaime Marzo, consigliere di amministrazione della Camera di commercio italo-bulgara

La Bulgaria al voto tra istabilità politica e guerre politico-finanziarie. Intervista a Giaime Marzo, consigliere di amministrazione della Camera di commercio italo-bulgara Bulgaria al voto il 5 ottobre per elezioni anticipate che dovrebbero dare una svolta politica dopo mesi di instabilità. Strettamente intrecciata alla vicende di questi mesi e alla campagna elettorale la guerra tra alcuni degli uomini più potenti dell'establishment politico-finanziario-mediatico che ha coinvolto alcuni importanti istituti-bancari. Sullo sfondo un paese con una classe politica screditata e corrotta ma solido dal punto di vista della moneta e dei conti pubblici, che è il quinto esportatore di energia, ha un ruolo chiave nelle relazioni tra Russia e Ue ed è un importante partner commerciale dell'Italia
INTERVISTA

L'assedio di Kobane: i curdi, l'Isis e la Turchia. Le polemiche sulla "islamizzazione" di Erdogan. Intervista a Mariano Giustino.

L'assedio di Kobane: i curdi, l'Isis e la Turchia. Le polemiche sulla "islamizzazione" di Erdogan. Intervista a Mariano Giustino. L'Isis assedia la cittadina siriana di Kobane, città maggioritariamente curda. Resistono le milize curde dell'YPG, ma accusano la Turchia di non fornire un sostegno sufficiente a respingere l'offensiva jihadista. Le polemiche in Turchia su quelli che vengono considerati attacchi alla laicità e ai diritti dei cittadini: un nuovo regolamento scolastico consente alle ragazze che abbiano compiuto 10 anni di indossare il velo. Contestazioni delle istituzioni europee allle norme che rendono obbligatoria l'ora di religione. Facoltativa l'ora di storia del Corano: ma comunità come quella alevita si oppongono, poiché si dà in questo modo spazio solo all'Islam sunnita. Meno fondate altre polemiche su regolamenti relativi alla tenuta scolastica, che invece risalgono al 1980 e che non sono mai stati aboliti
INTERVISTA

La Turchia e la minaccia dell'Isis. Intervista a Mariano Giustino.

La Turchia e la minaccia dell'Isis. Intervista a Mariano Giustino. Il Parlamento turco si avvia ad autorizzare l'invio di truppe in Siria e Iraq per fermare l'avanzata dell'Isis. Allo stesso tempo darà il via libera all'utilizzo delle basi militari turche alla coalizione internazionale anti-Isis. Il presidente Erdogan ha però precisato che la Turchia rifiuta una "soluzione temporanea". Ankara insiste per il rovesciamento del regime di Assad in Siria. E non intende rafforzare il potere del PYD, forza curda in Siria, alleata del Pkk. I curdi di Siria stanno tentando di difendere la città di Kobane, maggioritariamente curda, dall'assalto dell'Isis. Il leader del Pkk Abdullah Ocalan ha fatto sapere che i negoziati di pace con Ankara si interromperanno se i curdi della città siriana di Kobane cadranno vittime dell'assalto dell'Isis.
INTERVISTA
360 pagine
Syndicate content