COP15 : 18 Dicembre 2009 - " Trovato un Accordo a Meta`"

Pubblicato il 18 Dicembre 2009
Barack Obama  - photo by m.baBarack Obama - photo by m.ba

A Copenhagen i lavori sul clima sembrano innoltrarsi dopo l’ora ufficiale di chiusura, per mancanza di accordi globali. I capi di Stato tentano di salvare il salvabile pur di trovare una soluzione che accontenti tutti, dopo due settimane di duro lavoro , nei corridoi del Bella-Center tra i negoziatori.

Il Presidente Americano, il cui arrivo e’ stato molto atteso, ha esortato i 120 paesi presenti di trovare almeno un compromesso, anche se imperfetto, per concludere in un modo giusto la conferenza di Copenhagen. Pochi hanno avuto il privilegio di vedere Obama arrivare dall’aeroporto al Bella-Center. Tra il freddo e la neve, e` apparso giusto il tempo di intervenire alla plenaria per poi sparire nuovamente nel nulla. Molti i delusi, per aver visto il presidente Americano passare di sfuggita nella sala, dove ha tenuto il suo discorso.

Intervento di Barack Obama - Presidente degli Stati Uniti d'America

Intervento di Luiz Inacio Lula da Silva - Presidente del Brasile

Appena arrivato ha proposto al Cinese Wen Jiabao, di vedersi per poter sbloccare lo stato delle negoziazioni.

Photo from -  http://en.cop15.dk -Photo from - http://en.cop15.dk -

Parte dell'intervento di Wen Jiabao - Primo Ministro del Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese

Un accordo e’ stato trovato tra gli Stati-Uniti, la Cina, l’India e l’Africa del Sud, giudicato insuffisciente, ma che rappresenta un primo passo negli accordi, il cui testo fissa a due gradi il limite di elevazione delle temperature.

Ma l'intesa non soddisfa tutti. L'accordo di Copenaghen non contiene piu` le cifre sugli impegni di riduzione di Co2 nè a medio nè a lungo termine. Le uniche cifre citate riguardano gli impegni finanziari.

Nella mattinata il presidente Hugo Rafael Chávez Frías ha percorso tutti I punti strategici del grande capannone del Bella Center , tra un bagno di folla di giornalisti di tutto il mondo stringendo la mano a tutti, agli operai e alla gente comune, prima di raggiungere la sala, sotto una rigida scorta.

Nicolas Sarkozy invece attraversava fretttolosamente i corridoi , tra lo spazio europeo e la sala principale dove si tenevano i lavori , ha dichiarato di essere deluso dell`accordo finale in cui manca il riferimento al taglio delle emissioni globali e annuncia una nuova Conferenza a Bonn entro 6 mesi.

L’atmosfera calorosa del Bella –center lo spazio che conteneva 15.000 persone, non ha visto sfilare le molte persone delle organizzazioni intergovernative , che da qualche giorno sono state impossibilitate ad entrare . Si trovano invece all`esterno con i loro cartelloni .

Hugo Rafael Chávez Frías Presidente del Venezuela si intrattiene con i giornalisti

“ Se il Clima fosse stata una banca, l’avrebbero già salvata”. Hugo Chàvez Frìas

Hugo Rafael Chávez Frías  - photo by m.baHugo Rafael Chávez Frías - photo by m.ba
Nicolas Sarkozy  - photo by m.baNicolas Sarkozy - photo by m.ba

Paul Magnette - Ministre Du Climat, de l’energie, de la protection des Consommateurs et du développement durable Bruxelles-Belgique

Paul Magnette - photo by m.baPaul Magnette - photo by m.ba

Yves Leterme Primo Ministro Bruxelles Belgique

Yves Leterme  - photo by m.baYves Leterme - photo by m.ba

Henri Djombo  - photo by Melting PotHenri Djombo - photo by Melting Pot

Henri Djombo - Ministre Du Developpement durable, de l’Economie Forestière et de l’Environnement Minister of Forestry and Environment Presidente del Programma sull’Uomo et La Biosfera. Repubblica- Congo Chairperson della Conferenza FAO -Presidente del Comitato Plenario (giugno-2008)

Henri Djombo - photo by m.baHenri Djombo - photo by m.ba

Thomas NegintsChairman Office of Climate Change&Environment Sustainability Papua New-Guinea -www.climatechange.org

Thomas Negints  - photo by m.baThomas Negints - photo by m.ba
Jean Ping  - photo by m.baJean Ping - photo by m.ba

Jean Ping Président De la Commission De l’Union africaine Addis-Ababa-Etiopia

Dr. Rajendra K. Pachauri Chairman Intergovernmental Panel on Climate Change India

Wangari MaathaiNobel-Prize (Kenya) *Nobel Peace laureate Wangari Maathai becomes a United Messanger of Peace.United Nations Secretary General Ban-KI Moon has designated 2004 Nobel Prize laureate Wangari Maathai as a United Nations Messanger of Peace with a special focus on the Environment and Climate Change.

Olivier M. (TV Belga) - photo by m.baOlivier M. (TV Belga) - photo by m.ba

Olivier M. Journaliste-Reporter Radio-Telev.Belga

André Chesseigine Deputato del Partito Comunista alla Assemblea Nazionale della Francia , Presidente del Gruppo di Amicizia Franco - Mozambico

Wangari Maathai   - photo by m.baWangari Maathai - photo by m.ba

Delegata Inglese

photo by m.baphoto by m.ba
Bella Center -  photo by m.baBella Center - photo by m.ba
Esterni Bella Center: Bambini Denutriti, opere esposte sul canale ghiacciato  - photo by m.baEsterni Bella Center: Bambini Denutriti, opere esposte sul canale ghiacciato - photo by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba
photo by m.baphoto by m.ba

Argomenti: