Referendum Grillo. Le firme del 25 aprile saranno valide? Le interviste ai docenti di diritto

Pubblicato il 10 Aprile 2008

Beppe GrilloBeppe Grillo
Le interviste di RadioRadicale sulla questione dei termini di validità per la raccolta delle firme dei referendum voluti da Beppe Grillo.

Intervista a Niccolò Zanon, ordinario di diritto costituzionale all’Università statale di Milano

Intervista ad Alfonso Celotto, Capo dell’Ufficio legislativo del Ministero delle Politiche europee, docente di diritto costituzionale

Intervista a Andrea Pugiotto, docente di diritto costituzionale all’Università di Ferrara

Intervista a Giovanni Guzzetta, professore Ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico, Presidente del Comitato Promotore dei Referendum Elettorali

Intervista a Tommaso Edoardo Frosini, Professore ordinario di Diritto pubblico comparato nella Facoltà di giurisprudenza dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli

Modalità e tempi del referendum nella legge n.352/1970

Ecco gli articoli secondo i quali le firme raccolte da Grillo in occasione del prossimo V-Day potrebbero risultare non valide:

Art.8: «La richiesta di referendum viene effettuata con la firma da parte degli elettori dei fogli di cui all’articolo precedente [art.7]. Accanto alle firme debbono essere indicati per esteso il nome, cognome, luogo e data di nascita del sottoscrittore e il comune nelle cui liste elettorali questi è iscritto».

Art. 28: «Salvo il disposto dell’articolo 31, il deposito presso la cancelleria della Corte di cassazione di tutti i fogli contenenti le firme e dei certificati elettorali dei sottoscrittori deve essere effettuato entro tre mesi dalla data del timbro apposto sui fogli medesimi a norma dell’articolo 7, ultimo comma. Tale deposito deve essere effettuato da almeno tre dei promotori, i quali dichiarano al cancelliere il numero delle firme che appoggiano la richiesta».

Art 31: «Non può essere depositata richiesta di referendum nell’anno anteriore alla scadenza di una delle due Camere e nei sei mesi successivi alla data di convocazione dei comizi elettorali per l’elezione di una delle Camere medesime».

Art 32: «Salvo il disposto dell’articolo precedente, le richieste di referendum devono essere depositate in ciascun anno dal 1° gennaio al 30 settembre».

Leggi il testo integrale della legge n.352/1970

Personaggi: