06 MAG 1998
intervista

Massimo D'Alema, presidente della Commissione Bicamerale per le riforme costituzionali, ha proposto che il Presidente della Repubblica italiana abbia poteri simili a quello austriaco e che l'approvazione della nuova legge elettorale avvenga alla fine dell'approvazione delle riforme istituzionali

INTERVISTA | di Claudio Landi - RADIO - 00:00 Durata: 2 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Massimo D'Alema, presidente della Commissione Bicamerale per le riforme costituzionali, ha proposto che il Presidente della Repubblica italiana abbia poteri simili a quello austriaco e che l'approvazione della nuova legge elettorale avvenga alla fine dell'approvazione delle riforme istituzionali.

"Massimo D'Alema, presidente della Commissione Bicamerale per le riforme costituzionali, ha proposto che il Presidente della Repubblica italiana abbia poteri simili a quello austriaco e che l'approvazione della nuova legge elettorale avvenga alla fine dell'approvazione delle riforme istituzionali"
realizzata da Claudio Landi con Giorgio Rebuffa (FI), Peppino Calderisi (FI).

L'intervista è stata registrata mercoledì 6 maggio 1998 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Austria, Bicamerale, Camera, Corte Costituzionale, Costituzione, D'alema, Democrazia, Di Pietro, Finanziamento Pubblico, Francia, Governo, Istituzioni, L'ulivo, Legge Elettorale, Lista Pannella, Magistratura, Parlamento, Partiti, Politica, Polo, Portogallo, Presidenziale, Prodi, Proporzionale, Referendum, Responsabilita' Civile, Riforme, Segni, Uninominale, Usa.

leggi tutto

riduci

  • Giorgio Rebuffa

    FI

    membro della commissione Bicamerale per le riforme costituzionali
  • Peppino Calderisi

    FI

    membro della commissione Bicamerale per le riforme costituzionali; Anche sui cinque referendum proposti dalla lista Pannella sul sistema elettorale, sul finanziamento pubblico e sulla responsabilità civile dei magistrati