08 SET 1998
intervista

Vladimir Bukoski, dissidente russo nel periodo del comunismo, fa il punto della situazione sullo stato della democrazia nei paesi dell'est europeo; Bukoski ha aderito alla campagna del Partito Radicale per l'incriminazione di Milosevic di fronte al tribunale penale internazionale contro i crimini di guerra nell'ex Jugoslavia; Il ruolo dell'Occidente nella crisi del comunismo nei paesi dell'est europeo

INTERVISTA | di Paolo Pietrosanti - RADIO - 00:00 Durata: 2 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Vladimir Bukoski, dissidente russo nel periodo del comunismo, fa il punto della situazione sullo stato della democrazia nei paesi dell'est europeo; Bukoski ha aderito alla campagna del Partito Radicale per l'incriminazione di Milosevic di fronte al tribunale penale internazionale contro i crimini di guerra nell'ex Jugoslavia; Il ruolo dell'Occidente nella crisi del comunismo nei paesi dell'est europeo.

"Vladimir Bukoski, dissidente russo nel periodo del comunismo, fa il punto della situazione sullo stato della democrazia nei paesi dell'est europeo; Bukoski ha aderito alla campagna del Partito
Radicale per l'incriminazione di Milosevic di fronte al tribunale penale internazionale contro i crimini di guerra nell'ex Jugoslavia; Il ruolo dell'Occidente nella crisi del comunismo nei paesi dell'est europeo" realizzata da Paolo Pietrosanti con Vladimir Bukowski, Sonia Martina (redattrice).

L'intervista è stata registrata martedì 8 settembre 1998 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Archivio, Balcani, Bosnia, Cina, Comunismo, Democrazia, Diritti Umani, Economia, Est, Europa, Germania, Giustizia, India, Jugoslavia, Libro, Milosevic, Onu, Partito Radicale, Penale, Privatizzazioni, Russia, Serbia, Tribunale Internazionale, Unione Europea, Usa.

leggi tutto

riduci