15 OTT 1998
intervista

Crisi in Kossovo: le prospettive dopo l'accordo raggiunto a Belgrado tra l'emissario Usa Holbrooke e il presidente jugoslavo Milosevic; La campagna del Partito Radicale per l'incriminazione di Milosevic davanti al Tribunale Internazionale ad hoc per i crimini commessi durante la nella ex Jugoslavia

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo - RADIO - 00:00 Durata: 18 min
A cura di Francesco Marcucci
Player
Crisi in Kossovo: le prospettive dopo l'accordo raggiunto a Belgrado tra l'emissario Usa Holbrooke e il presidente jugoslavo Milosevic; La campagna del Partito Radicale per l'incriminazione di Milosevic davanti al Tribunale Internazionale ad hoc per i crimini commessi durante la nella ex Jugoslavia.

"Crisi in Kossovo: le prospettive dopo l'accordo raggiunto a Belgrado tra l'emissario Usa Holbrooke e il presidente jugoslavo Milosevic; La campagna del Partito Radicale per l'incriminazione di Milosevic davanti al Tribunale Internazionale ad hoc per i crimini commessi durante la nella ex
Jugoslavia" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Maria Rita Saulle (professore).

L'intervista è stata registrata giovedì 15 ottobre 1998 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Accordi Internazionali, Autonomia, Balcani, Bosnia, Crisi, Diritti Umani, Diritto Internazionale, Esteri, Federalismo, Giustizia, Governo, Guerra, Holbrooke, Islam, Italia, Jugoslavia, Kosovo, Milosevic, Minoranze, Nato, Onu, Ortodossi, Pace, Parlamento, Partito Radicale, Politica, Religione, Serbia, Tito, Tribunale Internazionale, Usa.

La registrazione audio ha una durata di 18 minuti.

leggi tutto

riduci