31 MAR 1999
intervista

La posizione dell'Italia rispetto al conflitto nei Balcani e la situazione di Antonio Russo, inviato di Radio Radicale, unico giornalista rimasto in Kosovo; interviste rilasciate a margine della riunione congiunta della Commissione Esteri e della Commissione Difesa della Camera e del Senato

INTERVISTA | di Alessio Falconio - ROMA - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Luca Bruno

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

La posizione dell'Italia rispetto al conflitto nei Balcani e la situazione di Antonio Russo, inviato di Radio Radicale, unico giornalista rimasto in Kosovo; interviste rilasciate a margine della riunione congiunta della Commissione Esteri e della Commissione Difesa della Camera e del Senato.

"La posizione dell'Italia rispetto al conflitto nei Balcani e la situazione di Antonio Russo, inviato di Radio Radicale, unico giornalista rimasto in Kosovo; interviste rilasciate a margine della riunione congiunta della Commissione Esteri e della Commissione Difesa della Camera e del Senato" realizzata
da Alessio Falconio con Luigi Manconi (VERDI), Beppe Pisanu (FI), Enrico Boselli (SDI), Armando Cossutta (PDCI), Fausto Bertinotti (PRC), Giovanni Lorenzo Forcieri (DS), Rocco Buttiglione (CDU), Massimo Brutti (SOTTOSEGRETARIO), Enrico Jacchia (RI-LI-PE), Carlo Scognamiglio (MINISTRO), Lamberto Dini (MINISTRO), Pietro Milio (LISTA PANNELLA).

L'intervista è stata registrata mercoledì 31 marzo 1999 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Albania, Balcani, D'alema, Governo, Guerra, Italia, Jugoslavia, Kosovo, Milosevic, Minoranze, Minoranze, Nato, Russo, Scalfaro, Serbia, Verdi.

La registrazione audio ha una durata di 32 minuti.

leggi tutto

riduci