18 GIU 1999

Il sostituto procuratore di Milano Gherardo Colombo è stato assolto (dalla sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura) dall'accusa di essere venuto meno ai doveri di riserbo e correttezza cui ogni magistrato è tenuto, in relazione a un'intervista rilasciata nel febbraio '98 al Corriere della Sera, nella quale sosteneva che le scelte della Bicamerale erano ispirate dalla "società del ricatto"

DICHIARAZIONI | di Lorena D'Urso - RADIO - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Luca Bruno

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Il sostituto procuratore di Milano Gherardo Colombo è stato assolto (dalla sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura) dall'accusa di essere venuto meno ai doveri di riserbo e correttezza cui ogni magistrato è tenuto, in relazione a un'intervista rilasciata nel febbraio '98 al Corriere della Sera, nella quale sosteneva che le scelte della Bicamerale erano ispirate dalla "società del ricatto".

Registrazione audio di "Il sostituto procuratore di Milano Gherardo Colombo è stato assolto (dalla sezione disciplinare del Consiglio Superiore della Magistratura) dall'accusa di
essere venuto meno ai doveri di riserbo e correttezza cui ogni magistrato è tenuto, in relazione a un'intervista rilasciata nel febbraio '98 al Corriere della Sera, nella quale sosteneva che le scelte della Bicamerale erano ispirate dalla "società del ricatto"", registrato venerdì 18 giugno 1999 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gherardo Colombo (magistrato), Edmondo Bruti Liberati (magistrato).

Tra gli argomenti discussi: Bicamerale, Bruti Liberati, Colombo, Costituzione, Csm, Giustizia, Istituzioni, Magistratura, Politica, Riforme.

La registrazione audio ha una durata di 1 minuto.

leggi tutto

riduci