28 LUG 1999
intervista

Ad oltre 21 anni dall'uccisione di Aldo Moro "inizia a delinearsi una ipotesi ricostruttiva in cui la vicenda delle carte (appartenute allo statista democristiano) sembra acquistare sempre più centralità": è quanto si legge nella parte conclusiva delle 63 pagine di relazione depositata in Commissione Stragi dal suo presidente, il senatore Giovanni Pellegrino

INTERVISTA | di Alessio Falconio - RADIO - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Luca Bruno

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Ad oltre 21 anni dall'uccisione di Aldo Moro "inizia a delinearsi una ipotesi ricostruttiva in cui la vicenda delle carte (appartenute allo statista democristiano) sembra acquistare sempre più centralità": è quanto si legge nella parte conclusiva delle 63 pagine di relazione depositata in Commissione Stragi dal suo presidente, il senatore Giovanni Pellegrino.

"Ad oltre 21 anni dall'uccisione di Aldo Moro "inizia a delinearsi una ipotesi ricostruttiva in cui la vicenda delle carte (appartenute allo statista democristiano) sembra acquistare sempre più centralità": è quanto si legge nella
parte conclusiva delle 63 pagine di relazione depositata in Commissione Stragi dal suo presidente, il senatore Giovanni Pellegrino" realizzata da Alessio Falconio con Giovanni Pellegrino (DS).

L'intervista è stata registrata mercoledì 28 luglio 1999 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Brigate Rosse, Dalla Chiesa, Markevitch, Moretti, Moro, Politica, Prodi, Servizi Segreti, Stragi, Terrorismo.

leggi tutto

riduci