30 NOV 1998
intervista

Qualche giorno fa il procuratore generale della Cassazione Vincenzo Scardaccione ha chiesto, di fronte alla sesta sezione penale della suprema corte, il rigetto dei ricorsi presentati dagli ex leader del Psi Bettino Craxi e Claudio Martelli condannati rispettivamente a quattro anni e ad un anno dalla Corte d'Appello di Milano che, l'11 luglio del 1997, ha emesso la sua sentenza nell'ambito della vicenda della maxi tangente Enimont; Le recenti dichiarazioni del presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro in merito agli scioperi degli avvocati; La sentenza 361 del 1998 della Corte costituzionale che ha dichiarato l'incostituzionalità di alcune disposizioni dell'articolo 513 del Codice di procedura penale; L'astensionismo registratosi alle ultime elezioni amministrative

INTERVISTA | di Emiliano Silvestri - MILANO - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Luca Bruno

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Qualche giorno fa il procuratore generale della Cassazione Vincenzo Scardaccione ha chiesto, di fronte alla sesta sezione penale della suprema corte, il rigetto dei ricorsi presentati dagli ex leader del Psi Bettino Craxi e Claudio Martelli condannati rispettivamente a quattro anni e ad un anno dalla Corte d'Appello di Milano che, l'11 luglio del 1997, ha emesso la sua sentenza nell'ambito della vicenda della maxi tangente Enimont; Le recenti dichiarazioni del presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro in merito agli scioperi degli avvocati; La sentenza 361 del 1998 della Corte costituzionale che ha dichiarato l'incostituzionalità di alcune disposizioni dell'articolo 513 del Codice di procedura penale; L'astensionismo registratosi alle ultime elezioni amministrative.

leggi tutto

riduci