30 SET 1999
intervista

Un collaboratore di giustizia ha accusato Berlusconi di essere mandante di alcune stragi di mafia; Andreotti è stato assolto a Perugia dall'accusa di essere il mandante dell'omicidio di Pecorelli; Il punto su tangentopoli e sulla corruzione legata al finanziamento pubblico ai partiti

INTERVISTA | di Alessio Falconio - RADIO - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Andrea Maori

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Un collaboratore di giustizia ha accusato Berlusconi di essere mandante di alcune stragi di mafia; Andreotti è stato assolto a Perugia dall'accusa di essere il mandante dell'omicidio di Pecorelli; Il punto su tangentopoli e sulla corruzione legata al finanziamento pubblico ai partiti.

"Un collaboratore di giustizia ha accusato Berlusconi di essere mandante di alcune stragi di mafia; Andreotti è stato assolto a Perugia dall'accusa di essere il mandante dell'omicidio di Pecorelli; Il punto su tangentopoli e sulla corruzione legata al finanziamento pubblico ai partiti" realizzata da Alessio
Falconio con Pietro Milio (L. PANNELLA), Ottaviano Del Turco (SDI), Giovanni Pellegrino (DS).

L'intervista è stata registrata giovedì 30 settembre 1999 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Andreotti, Berlusconi, Caltanissetta, Cancemi, Corruzione, Corruzione, Dell'utri, Finanziamento Pubblico, Forza Italia, Mafia, Partiti, Pecorelli, Penale, Pentiti, Perugia, Procedura, Sicilia, Stragi, Tangenti, Terrorismo.

La registrazione audio ha una durata di 16 minuti.

leggi tutto

riduci