08 DIC 1999
intervista

Le possibili riforme procedurali di attuazione dell'istituto referendario con particolare attenzione alla questione del "quorum". Dopo il giudizio della Cassazione, i referendum radicali "per la rivoluzione liberale" verranno giudicati dalla Corte Costituzionale. Il referendum antiproporzionale

INTERVISTA | di Claudio Landi - RADIO - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Andrea Maori

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Le possibili riforme procedurali di attuazione dell'istituto referendario con particolare attenzione alla questione del "quorum".

Dopo il giudizio della Cassazione, i referendum radicali "per la rivoluzione liberale" verranno giudicati dalla Corte Costituzionale.

Il referendum antiproporzionale.

"Le possibili riforme procedurali di attuazione dell'istituto referendario con particolare attenzione alla questione del "quorum". Dopo il giudizio della Cassazione, i referendum radicali "per la rivoluzione liberale" verranno giudicati dalla Corte Costituzionale. Il referendum antiproporzionale"
realizzata da Claudio Landi con Augusto Barbera (DS).

L'intervista è stata registrata mercoledì 8 dicembre 1999 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Alleanza Nazionale, Astensionismo, Camera, Cassazione, Comuni, Corte Costituzionale, Costituzione, Democrazia, Giustizia, Legge Elettorale, Lista Bonino, Magistratura, Parlamento, Partito Radicale, Politica, Proporzionale, Referendum, Riforme, Uninominale, Voto.

leggi tutto

riduci