08 MAG 2000
intervista

Si è svolta oggi la seconda udienza del processo per accertare eventuali responsabilità per la "strage del venerdì santo" del 28 marzo 1997, quando oltre cento persone morirono nel Canale di Otranto per il naufragio della nave albanese Kater i Raders, conseguenza della collisione con la corvetta italiana Sibilla

INTERVISTA | di Artur Zheji - BRINDISI - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Francesco Marcucci

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Si è svolta oggi la seconda udienza del processo per accertare eventuali responsabilità per la "strage del venerdì santo" del 28 marzo 1997, quando oltre cento persone morirono nel Canale di Otranto per il naufragio della nave albanese Kater i Raders, conseguenza della collisione con la corvetta italiana Sibilla.

"Si è svolta oggi la seconda udienza del processo per accertare eventuali responsabilità per la "strage del venerdì santo" del 28 marzo 1997, quando oltre cento persone morirono nel Canale di Otranto per il naufragio della nave albanese Kater i Raders, conseguenza della
collisione con la corvetta italiana Sibilla" realizzata da Artur Zheji con Luigi Saraceni (avvocato), Paolo Di Tarsia Di Belmonte (avvocato), Francesca Conte (avvocato).

L'intervista è stata registrata lunedì 8 maggio 2000 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Albania, Brindisi, Disastri, Forze Armate, Giustizia, Italia, Laudadio, Magistratura, Mare, Marina, Navi, Rifugiati, Stragi.

La registrazione audio ha una durata di 28 minuti.

leggi tutto

riduci