06 GIU 2000
intervista

E' stata depositata alla Camera, con le firme di quasi tutti i leader politici italiani (mancano quelle di Bossi e Berlusconi), la mozione parlamentare che ripropone l'impegno per l'abolizione della pena di morte nel mondo, una moratoria universale delle esecuzioni capitali e che prende spunto, in particolare, dal caso di Rocco Derek Barnabei, di origini italiane, accusato di omicidio e attualmente detenuto e condannato a morte nello Stato americano della Virginia

INTERVISTA | di Alessio Falconio - ROMA - 00:00 Durata: 0 sec
A cura di Luca Bruno

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

E' stata depositata alla Camera, con le firme di quasi tutti i leader politici italiani (mancano quelle di Bossi e Berlusconi), la mozione parlamentare che ripropone l'impegno per l'abolizione della pena di morte nel mondo, una moratoria universale delle esecuzioni capitali e che prende spunto, in particolare, dal caso di Rocco Derek Barnabei, di origini italiane, accusato di omicidio e attualmente detenuto e condannato a morte nello Stato americano della Virginia.

"E' stata depositata alla Camera, con le firme di quasi tutti i leader politici italiani (mancano quelle di Bossi e Berlusconi),
la mozione parlamentare che ripropone l'impegno per l'abolizione della pena di morte nel mondo, una moratoria universale delle esecuzioni capitali e che prende spunto, in particolare, dal caso di Rocco Derek Barnabei, di origini italiane, accusato di omicidio e attualmente detenuto e condannato a morte nello Stato americano della Virginia" realizzata da Alessio Falconio con Ersilia Salvato (DS).

L'intervista è stata registrata martedì 6 giugno 2000 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Abolizionismo, Berlusconi, Bossi, Diritti Umani, Giustizia, Italia, Onu, Pena Di Morte, Penale, Politica.

leggi tutto

riduci