28 DIC 2000

Secondo il "Rapporto Dulbecco", frutto di tre mesi di lavoro dei 25 saggi nominati da Umberto Veronesi, ministro della sanità, è il trasferimento nucleare di cellule staminali autologhe la via italiana alla clonazione terapeutica, la "soluzione più idonea" come base per la cura di 10 milioni di italiani affetti da patologie in gran parte incurabili

CONDUZIONE | di Giovanna Reanda - RADIO - 00:00 Durata: 4 sec
A cura di Luca Bruno
Player
Secondo il "Rapporto Dulbecco", frutto di tre mesi di lavoro dei 25 saggi nominati da Umberto Veronesi, ministro della sanità, è il trasferimento nucleare di cellule staminali autologhe la via italiana alla clonazione terapeutica, la "soluzione più idonea" come base per la cura di 10 milioni di italiani affetti da patologie in gran parte incurabili.

Registrazione audio di "Secondo il "Rapporto Dulbecco", frutto di tre mesi di lavoro dei 25 saggi nominati da Umberto Veronesi, ministro della sanità, è il trasferimento nucleare di cellule staminali autologhe la via italiana alla clonazione
terapeutica, la "soluzione più idonea" come base per la cura di 10 milioni di italiani affetti da patologie in gran parte incurabili", registrato giovedì 28 dicembre 2000 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gilberto Corbellini (professore), Emma Bonino (LISTA BONINO), Roberto Defez (CNR), Cinzia Caporale (RICERCATRICE).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Bioetica, Biologia, Clonazione, Dulbecco, Genetica, Genoma, Governo, Medicina, Ricerca, Salute, Sanita', Scienza, Tecnologia, Veronesi.

leggi tutto

riduci