02 APR 2001
intervista

L'arresto del dittatore serbo Slobodan Milosevic e la possibilità di un processo al Tribunale penale internazionale dell'Aja per i crimini contro l'umanità commessi nella guerra della ex Jugoslavia. La situazione politica attuale in Serbia e il contrasto tra Kostunica e Djindjic. Gli 'amici' italiani di Milosevic e l'affare Telecom Serbia

INTERVISTA | di Alessio Falconio - RADIO - 00:00 Durata: 11 min
A cura di Francesco Marcucci
Player
L'arresto del dittatore serbo Slobodan Milosevic e la possibilità di un processo al Tribunale penale internazionale dell'Aja per i crimini contro l'umanità commessi nella guerra della ex Jugoslavia.

La situazione politica attuale in Serbia e il contrasto tra Kostunica e Djindjic.

Gli 'amici' italiani di Milosevic e l'affare Telecom Serbia.

"L'arresto del dittatore serbo Slobodan Milosevic e la possibilità di un processo al Tribunale penale internazionale dell'Aja per i crimini contro l'umanità commessi nella guerra della ex Jugoslavia. La situazione politica attuale in Serbia e il contrasto
tra Kostunica e Djindjic. Gli 'amici' italiani di Milosevic e l'affare Telecom Serbia" realizzata da Alessio Falconio con Livio Caputo (giornalista).

L'intervista è stata registrata lunedì 2 aprile 2001 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Arresto, Balcani, Bossi, Corruzione, Cossutta, Diritti Umani, Diritto Internazionale, Djindjic, Guerra, Italia, Jugoslavia, Kostunica, Lega Nord, Milosevic, Nazionalismo, Onu, Penale, Serbia, Storia, Telecom, Tribunale Internazionale.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci