25 MAR 2001
intervista

Ancora si attende giustizia a quattro anni dalla "strage del venerdì santo", il naufragio della motovedetta albanese Kater i Rades avvenuto nel Canale di Otranto il 28 marzo 1997 dopo la probabile collisione con la corvetta italiana Sibilla (intervista raccolta nel corso di una manifestazione organizzata dall'associazione "Illyria")

INTERVISTA | di Andrea Billau - ROMA - 00:00 Durata: 2 min
A cura di Francesco Marcucci
Player
Ancora si attende giustizia a quattro anni dalla "strage del venerdì santo", il naufragio della motovedetta albanese Kater i Rades avvenuto nel Canale di Otranto il 28 marzo 1997 dopo la probabile collisione con la corvetta italiana Sibilla (intervista raccolta nel corso di una manifestazione organizzata dall'associazione "Illyria").

"Ancora si attende giustizia a quattro anni dalla "strage del venerdì santo", il naufragio della motovedetta albanese Kater i Rades avvenuto nel Canale di Otranto il 28 marzo 1997 dopo la probabile collisione con la corvetta italiana Sibilla (intervista
raccolta nel corso di una manifestazione organizzata dall'associazione "Illyria")" realizzata da Andrea Billau con Fatmir Meninai.

L'intervista è stata registrata domenica 25 marzo 2001 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Albania, Diritti Civili, Disastri, Forze Armate, Giustizia, Immigrazione, Italia, Lavoro, Magistratura, Mare, Marina, Navi, Razzismo, Rifugiati, Stragi.

La registrazione audio ha una durata di 2 minuti.

leggi tutto

riduci