20 MAR 2001
intervista

Le prime conclusioni della "Commissione Mandelli", appositamente istituita dal Ministero della difesa, escludono la possibile correlazione tra l'inquinamento da uranio impoverito e i casi di neoplasie maligne in militari partecipanti alle missioni di pace in Bosnia e Kossovo

INTERVISTA | di Lorenzo Rendi - RADIO - 00:00 Durata: 8 min
A cura di Francesco Marcucci
Player
Le prime conclusioni della "Commissione Mandelli", appositamente istituita dal Ministero della difesa, escludono la possibile correlazione tra l'inquinamento da uranio impoverito e i casi di neoplasie maligne in militari partecipanti alle missioni di pace in Bosnia e Kossovo.

"Le prime conclusioni della "Commissione Mandelli", appositamente istituita dal Ministero della difesa, escludono la possibile correlazione tra l'inquinamento da uranio impoverito e i casi di neoplasie maligne in militari partecipanti alle missioni di pace in Bosnia e Kossovo" realizzata da Lorenzo Rendi con Francesco
Mauro (professore).

L'intervista è stata registrata martedì 20 marzo 2001 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Bosnia, Difesa, Giornalisti, Informazione, Kosovo, Mandelli, Mass Media, Medicina, Ministeri, Nucleare, Salute, Sanita', Scienza, Stampa, Televisione, Uranio, Uranio.

La registrazione audio ha una durata di 8 minuti.

leggi tutto

riduci