26 LUG 2001
intervista

L'Italia non ha concesso l'estradizione di un sacerdote ruandese incriminato dal Tribunale internazionale contro i crimini di guerra nel Ruanda. La proposta di annullamento del debito pubblico dei paesi del Terzo mondo.

INTERVISTA | di Giovanna Reanda - RADIO - 00:00 Durata: 22 min
A cura di Andrea Maori
Player
L'Italia non ha concesso l'estradizione di un sacerdote ruandese incriminato dal Tribunale internazionale contro i crimini di guerra nel Ruanda.

La proposta di annullamento del debito pubblico dei paesi del Terzo mondo.

"L'Italia non ha concesso l'estradizione di un sacerdote ruandese incriminato dal Tribunale internazionale contro i crimini di guerra nel Ruanda. La proposta di annullamento del debito pubblico dei paesi del Terzo mondo." realizzata da Giovanna Reanda con Massimo Alberizzi (giornalista).

L'intervista è stata registrata giovedì 26 luglio 2001 alle ore 00:00.

Nel corso
dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Africa, Aiuti Umanitari, Antiglobalizzazione, Chiesa, Corriere Della Sera, Debito Pubblico, Estradizione, G8, Genocidio, Giustizia, Globalizzazione, Italia, La Repubblica, Movimenti, Onu, Religione, Rifugiati, Ruanda, Storia, Stragi, Terzo Mondo, Tribunale Internazionale.

La registrazione audio ha una durata di 22 minuti.

leggi tutto

riduci