11 LUG 2001
intervista

La polemica contro il sottosegretario al Ministero dell'Interno, Carlo Taormina, per la sua attività di avvocato difensore di imputati in processi dove lo Stato si è costituito parte civile nel processo penale. La critica dell'opposizione contro il Ministro della Giustizia, Castelli, per il suo assenteismo nell'ambito della Commissione Giustizia. Il dibattito politico sul reinserimento dei ticket farmaceutici. L'affare Telecom-Serbia

INTERVISTA | di Roberto Iezzi - ROMA - 00:00 Durata: 21 min
A cura di Riccardo Arena
Player
La polemica contro il sottosegretario al Ministero dell'Interno, Carlo Taormina, per la sua attività di avvocato difensore di imputati in processi dove lo Stato si è costituito parte civile nel processo penale.

La critica dell'opposizione contro il Ministro della Giustizia, Castelli, per il suo assenteismo nell'ambito della Commissione Giustizia.

Il dibattito politico sul reinserimento dei ticket farmaceutici.

L'affare Telecom-Serbia.

"La polemica contro il sottosegretario al Ministero dell'Interno, Carlo Taormina, per la sua attività di avvocato difensore di imputati in processi dove lo
Stato si è costituito parte civile nel processo penale. La critica dell'opposizione contro il Ministro della Giustizia, Castelli, per il suo assenteismo nell'ambito della Commissione Giustizia. Il dibattito politico sul reinserimento dei ticket farmaceutici. L'affare Telecom-Serbia" realizzata da Roberto Iezzi con Enzo Fragalà (AN), Oliviero Diliberto (PRC), Bobo Craxi (NPSI).

L'intervista è stata registrata mercoledì 11 luglio 2001 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Borsa, Casa Delle Liberta', Castelli, Conflitto D'interessi, Economia, Farmacia, Finanza, Giustizia, Governo, Interni, Legge, Mercato, Ministeri, Riforme, Scandali, Serbia, Sviluppo, Taormina, Telecom.

La registrazione audio ha una durata di 21 minuti.

leggi tutto

riduci