27 MAR 2002
intervista

Lo sciopero della fame iniziato da Daniele Capezzone, segretario nazionale dei Radicali Italiani, per protestare contro la mancata informazione, sulle reti del servizio pubblico radiotelevisivo, delle 25 proproste di legge di iniziativa popolare promosse e sostenute dai Radicali Italiani

INTERVISTA | di Paolo Martini - RADIO - 00:00 Durata: 16 min
A cura di Riccardo Arena
Player
Lo sciopero della fame iniziato da Daniele Capezzone, segretario nazionale dei Radicali Italiani, per protestare contro la mancata informazione, sulle reti del servizio pubblico radiotelevisivo, delle 25 proproste di legge di iniziativa popolare promosse e sostenute dai Radicali Italiani.

"Lo sciopero della fame iniziato da Daniele Capezzone, segretario nazionale dei Radicali Italiani, per protestare contro la mancata informazione, sulle reti del servizio pubblico radiotelevisivo, delle 25 proproste di legge di iniziativa popolare promosse e sostenute dai Radicali Italiani" realizzata da
Paolo Martini con Paolo Guzzanti (FI).

L'intervista è stata registrata mercoledì 27 marzo 2002 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Censura, Costituzione, Digiuno, Informazione, Iniziativa Popolare, Nonviolenza, Polemiche, Propaganda, Radicali Italiani, Rai, Riforme, Servizi Pubblici, Televisione.

La registrazione audio ha una durata di 16 minuti.

leggi tutto

riduci