07 MAR 2002
intervista

Il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, denuncia la presenza di un deficit nel bilancio dello Stato, attribuibile alla gestione del precedente Governo di centro sinistra. Lo scontro tra Governo e Sindacati sulla riforma del mercato del lavoro, con particolare riferimento alla modifica dell'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori che disciplina l'istituto del licenziamento del lavoratore subordinato

INTERVISTA | di Roberto Iezzi - ROMA - 00:00 Durata: 14 min
A cura di Riccardo Arena
Player
Il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, denuncia la presenza di un deficit nel bilancio dello Stato, attribuibile alla gestione del precedente Governo di centro sinistra.

Lo scontro tra Governo e Sindacati sulla riforma del mercato del lavoro, con particolare riferimento alla modifica dell'art.

18 dello Statuto dei Lavoratori che disciplina l'istituto del licenziamento del lavoratore subordinato.

"Il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, denuncia la presenza di un deficit nel bilancio dello Stato, attribuibile alla gestione del precedente Governo di centro sinistra. Lo scontro
tra Governo e Sindacati sulla riforma del mercato del lavoro, con particolare riferimento alla modifica dell'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori che disciplina l'istituto del licenziamento del lavoratore subordinato" realizzata da Roberto Iezzi con Nicola Rossi (DS).

L'intervista è stata registrata giovedì 7 marzo 2002 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Amato, Banca D'italia, Banche, Berlusconi, Bilancio, Casa Delle Liberta', Cgil, Cofferati, Concertazione Sociale, Crisi, D'alema, Debito Pubblico, Deficit, Economia, Finanza, Flessibilita', Governo, Lavoro, Licenziamento, Mercato, Occupazione, Politica, Riforme, Sindacato, Sinistra, Stato, Statuto.

La registrazione audio ha una durata di 14 minuti.

leggi tutto

riduci