06 MAG 2002
intervista

La giunta militare birmana ha liberato il Premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi. Gli Usa ritirano la firma dal trattato di Roma per l'istituzione della Corte penale internazionale (ICC). Le iniziative nei paesi arabi del Comitato internazionale "Non c'è pace senza giustizia" (NPWJ)

INTERVISTA | di Lorenzo Rendi - RADIO - 00:00 Durata: 9 min
A cura di Andrea Maori
Player
La giunta militare birmana ha liberato il Premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi.

Gli Usa ritirano la firma dal trattato di Roma per l'istituzione della Corte penale internazionale (ICC).

Le iniziative nei paesi arabi del Comitato internazionale "Non c'è pace senza giustizia" (NPWJ).

"La giunta militare birmana ha liberato il Premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi. Gli Usa ritirano la firma dal trattato di Roma per l'istituzione della Corte penale internazionale (ICC). Le iniziative nei paesi arabi del Comitato internazionale "Non c'è pace senza giustizia" (NPWJ)" realizzata da Lorenzo
Rendi con Emma Bonino (RAD).

L'intervista è stata registrata lunedì 6 maggio 2002 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Aids, Arabi, Asia, Associazioni, Aung San Suu Kyi, Birmania, Diritti Civili, Diritti Umani, Egitto, Estremo Oriente, Nobel, Nonviolenza, Ong, Ong, Onu, Pace, Partito Radicale, Roma, Salute, Sanita', Statuto, Tribunale Internazionale.

La registrazione audio ha una durata di 9 minuti.

leggi tutto

riduci