19 APR 2002
intervista

Lo sciopero della fame di quasi 300 detenuti del carcere di Rebibbia in adesione alsatyagraha per la legalità costituzionale promosso dai Radicali Italiani, in segno di protesta per la prolungata mancataelezione da parte del Parlamento di due giudici della Corte Costituzionale

INTERVISTA | di Giovanna Reanda - RADIO - 00:00 Durata: 6 min
A cura di Andrea Maori
Player
Lo sciopero della fame di quasi 300 detenuti del carcere di Rebibbia in adesione alsatyagraha per la legalità costituzionale promosso dai Radicali Italiani, in segno di protesta per la prolungata mancataelezione da parte del Parlamento di due giudici della Corte Costituzionale.

"Lo sciopero della fame di quasi 300 detenuti del carcere di Rebibbia in adesione alsatyagraha per la legalità costituzionale promosso dai Radicali Italiani, in segno di protesta per la prolungata mancataelezione da parte del Parlamento di due giudici della Corte Costituzionale" realizzata da Giovanna Reanda con
Benedetto Della Vedova (RADICALI ITALIANI).

L'intervista è stata registrata venerdì 19 aprile 2002 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Carcere, Corte Costituzionale, Digiuno, Giachetti, Istituzioni, Nonviolenza, Pannella, Parlamento, Radicali Italiani, Sete, Stato.

La registrazione audio ha una durata di 6 minuti.

leggi tutto

riduci