12 LUG 2002
intervista

Roberto Giachetti ha proposto che si proceda con la seduta fiume se, dopo la prima votazione, il Parlamento non raggiunge il quorum dei voti necessari per l'elezione di componenti di organi di rilievo costituzionale. Lo sciopero della fame e della sete di Marco Pannella e di Roberto Giachetti per ottenere l'elezione dei membri laici del CSM e per sanare la situazione dei seggi vacanti della Camera dei Deputati

INTERVISTA | di Lorenzo Rendi - RADIO - 00:00 Durata: 8 min
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Roberto Giachetti ha proposto che si proceda con la seduta fiume se, dopo la prima votazione, il Parlamento non raggiunge il quorum dei voti necessari per l'elezione di componenti di organi di rilievo costituzionale.

Lo sciopero della fame e della sete di Marco Pannella e di Roberto Giachetti per ottenere l'elezione dei membri laici del CSM e per sanare la situazione dei seggi vacanti della Camera dei Deputati.

"Roberto Giachetti ha proposto che si proceda con la seduta fiume se, dopo la prima votazione, il Parlamento non raggiunge il quorum dei voti necessari per l'elezione di componenti di
organi di rilievo costituzionale. Lo sciopero della fame e della sete di Marco Pannella e di Roberto Giachetti per ottenere l'elezione dei membri laici del CSM e per sanare la situazione dei seggi vacanti della Camera dei Deputati" realizzata da Lorenzo Rendi con Roberto Giachetti (MARGHERITA).

L'intervista è stata registrata venerdì 12 luglio 2002 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Casini, Corte Costituzionale, Costituzione, Csm, Digiuno, Giachetti, Istituzioni, Legge Elettorale, Pannella, Parlamento, Partito Radicale, Proporzionale, Radicali Italiani, Scorporo, Sete, Uninominale.

La registrazione audio ha una durata di 8 minuti.

leggi tutto

riduci