15 LUG 2002
intervista

Guerra russo-cecena: oggi manifestazione dei radicali russi di fronte al Cremlino per appoggiare la proposta del presidente ceceno Maskadov al presidente russo Putin di sospendere da oggi le operazioni militari in Cecenia e riprendere i negoziati di pace. La proposta di un referendum abrogativo della nuova legge russa sull'obiezione di coscienza

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo - RADIO - 00:00 Durata: 14 min
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Guerra russo-cecena: oggi manifestazione dei radicali russi di fronte al Cremlino per appoggiare la proposta del presidente ceceno Maskadov al presidente russo Putin di sospendere da oggi le operazioni militari in Cecenia e riprendere i negoziati di pace.

La proposta di un referendum abrogativo della nuova legge russa sull'obiezione di coscienza.

"Guerra russo-cecena: oggi manifestazione dei radicali russi di fronte al Cremlino per appoggiare la proposta del presidente ceceno Maskadov al presidente russo Putin di sospendere da oggi le operazioni militari in Cecenia e riprendere i negoziati di
pace. La proposta di un referendum abrogativo della nuova legge russa sull'obiezione di coscienza" realizzata da Ada Pagliarulo con Nikolaj Khramov (RAD).

L'intervista è stata registrata lunedì 15 luglio 2002 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Antimilitarismo, Carcere, Caucaso, Cecenia, Democrazia, Diritti Civili, Genocidio, Maskadov, Militare, Mosca, Obiezione Di Coscienza, Partito Radicale, Putin, Referendum, Russia, Servizio Civile, Servizio Militare, Stragi.

La registrazione audio ha una durata di 14 minuti.

leggi tutto

riduci