19 GIU 2002
intervista

La riforma dell'ordinamento giudiziario predisposta dal secondo Governo Belrusconi, con particolare riferimento alla disciplina della c.d. separazione delle carriere tra magistrati giudicanti e inquirenti. La mancata soluzione da parte del Parlamento della questione relativa ai c.d. seggi vacanti alla Camera

INTERVISTA | di Claudio Landi - ROMA - 00:00 Durata: 0 sec
Scheda a cura di Riccardo Arena

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

La riforma dell'ordinamento giudiziario predisposta dal secondo Governo Belrusconi, con particolare riferimento alla disciplina della c.d.

separazione delle carriere tra magistrati giudicanti e inquirenti.

La mancata soluzione da parte del Parlamento della questione relativa ai c.d.

seggi vacanti alla Camera.

"La riforma dell'ordinamento giudiziario predisposta dal secondo Governo Belrusconi, con particolare riferimento alla disciplina della c.d. separazione delle carriere tra magistrati giudicanti e inquirenti. La mancata soluzione da parte del Parlamento della questione relativa ai c.d. seggi
vacanti alla Camera" realizzata da Claudio Landi con Guido Calvi (DS), Giuseppe Ayala (DS), Mario Greco (FI), Massimo Brutti (DS), Ottaviano Del Turco (SDI), Augusto Barbera (professore), Tiziano Treu (MARGHERITA), Paolo Armaroli (professore).

L'intervista è stata registrata mercoledì 19 giugno 2002 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Berlusconi, Camera, Casa Delle Liberta', Costituzione, Digiuno, Diritto, Elezioni, Garanzie, Giustizia, Governo, Legge Elettorale, Magistratura, Nonviolenza, Pannella, Parlamento, Polemiche, Procedura, Radicali Italiani, Riforme, Scorporo, Separazione Delle Carriere, Voto.

La registrazione audio ha una durata di 40 minuti.

leggi tutto

riduci