15 NOV 2002
intervista

L'arresto del leader del No Global di Napoli, Francesco Caruso accusato di associazione sovversiva finalizzata al sovvertimento dell'ordine costituzionale e propaganda sovversiva. L'arresto, che ha coinvolto altre venti persone (sette sono agli arresti domiciliari, tredici in carcere) è stato eseguito in base all' ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Cosenza su richiesta della Procura della Repubblica

INTERVISTA | di Claudio Landi - RADIO - 00:00 Durata: 0 sec
Scheda a cura di Riccardo Arena

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

L'arresto del leader del No Global di Napoli, Francesco Caruso accusato di associazione sovversiva finalizzata al sovvertimento dell'ordine costituzionale e propaganda sovversiva.

L'arresto, che ha coinvolto altre venti persone (sette sono agli arresti domiciliari, tredici in carcere) è stato eseguito in base all' ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Cosenza su richiesta della Procura della Repubblica.

"L'arresto del leader del No Global di Napoli, Francesco Caruso accusato di associazione sovversiva finalizzata al sovvertimento dell'ordine costituzionale e
propaganda sovversiva. L'arresto, che ha coinvolto altre venti persone (sette sono agli arresti domiciliari, tredici in carcere) è stato eseguito in base all' ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Cosenza su richiesta della Procura della Repubblica" realizzata da Claudio Landi con Stefano Boco (VERDI), Cesare Marini (SDI), Gavino Angius (DS), Massimo Brutti (DS), Domenico Nania (AN).

L'intervista è stata registrata venerdì 15 novembre 2002 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Antiglobalizzazione, Arresto, Berlusconi, Giustizia, Governo, Istituzioni, Magistratura, Movimenti, Pace, Pacifismo, Polemiche, Sinistra, Stato.

La registrazione audio ha una durata di 16 minuti.

leggi tutto

riduci