07 APR 2003
stampa

L'assoluzione "perchè non sussiste il fatto" di Rita Bernardini per aver ceduto, come atto di disobbedienza civile, otto grammi di hashish a Giancarlo Caselli, all' epoca responsabile del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria italiana, in occasione della terza conferenza nazionale sulle tossicodipendenze il 20 novembre del 2000 a Genova

CONFERENZA STAMPA | - GENOVA - 00:00 Durata: 0 sec
Scheda a cura di Andrea Maori

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

L'assoluzione "perchè non sussiste il fatto" di Rita Bernardini per aver ceduto, come atto di disobbedienza civile, otto grammi di hashish a Giancarlo Caselli, all' epoca responsabile del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria italiana, in occasione della terza conferenza nazionale sulle tossicodipendenze il 20 novembre del 2000 a Genova.

Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "L'assoluzione "perchè non sussiste il fatto" di Rita Bernardini per aver ceduto, come atto di disobbedienza civile, otto grammi di hashish a Giancarlo Caselli, all' epoca responsabile del
dipartimento dell'amministrazione penitenziaria italiana, in occasione della terza conferenza nazionale sulle tossicodipendenze il 20 novembre del 2000 a Genova" che si è tenuta a Genova lunedì 7 aprile 2003 alle ore 00:00.

Con Flavia Urcioli (avvocato), Rita Bernardini (RADICALI ITALIANI), Giulio Manfredi (RADICALI ITALIANI), Giuseppe Gallo (avvocato).

Tra gli argomenti discussi: Antiproibizionisti, Carcere, Caselli, Chimica, Disobbedienza Civile, Droga, Giustizia, Legalizzazione, Lia, Magistratura, Onu, Partito Radicale, Penale, Procedura, Proibizionismo, Radicali Italiani, Referendum.

Questa conferenza stampa ha una durata di 28 minuti.

leggi tutto

riduci