29 LUG 2003
rubriche

"Radio Carcere" rubrica di informazionesulla realtà carceraria e sui diritti dellapersona detenuta (argomento della puntata: la discussione politica in Senato sul disegno di legge in tema di sospensione della pena, il c.d. indultino. Il digiuno dei Radicali, iniziato alla mezzanotte di ieri, per spingere il Senato a pronunciarsi entro l'inizio delle vacanze estive sulla sospensione della pena)

RUBRICA | di Riccardo Arena - RADIO - 00:00 Durata: 0 sec
Scheda a cura di Riccardo Arena

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

"Radio Carcere" rubrica di informazionesulla realtà carceraria e sui diritti dellapersona detenuta (argomento della puntata: la discussione politica in Senato sul disegno di legge in tema di sospensione della pena, il c.d.

indultino.

Il digiuno dei Radicali, iniziato alla mezzanotte di ieri, per spingere il Senato a pronunciarsi entro l'inizio delle vacanze estive sulla sospensione della pena).

Puntata di ""Radio Carcere" rubrica di informazionesulla realtà carceraria e sui diritti dellapersona detenuta (argomento della puntata: la discussione politica in Senato sul disegno di legge in tema
di sospensione della pena, il c.d. indultino. Il digiuno dei Radicali, iniziato alla mezzanotte di ieri, per spingere il Senato a pronunciarsi entro l'inizio delle vacanze estive sulla sospensione della pena)" di martedì 29 luglio 2003 condotta da Riccardo Arena che in questa puntata ha ospitato Daniele Capezzone (RADICALI ITALIANI), Sergio D'Elia (RADICALI ITALIANI), Francesco D'Onofrio (UDC), Elisabetta Alberti Casellati (FI), Francesco Cossiga (SENATORE A VITA), Paolo Mieli (giornalista), Piero (EX DETENUTO), Marco (EX DETENUTO).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Amministrazione, Berlusconi, Carcere, Casa Delle Liberta', Castelli, Costituzione, Digiuno, Diritti Umani, Diritto, Forza Italia, Giustizia, Governo, Immunita', Indulto, Legge, Magistratura, Mieli, Ministeri, Nonviolenza, Radicali Italiani, Riforme, Scandali, Suicidio, Violenza.

leggi tutto

riduci