24 NOV 2002
rubriche

Conversazione settimanale con Marco Pannella

RUBRICA | di Massimo Bordin - RADIO - 00:00 Durata: 2 ore 15 min
Scheda a cura di Andrea Maori

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

La strage avvenuta in Nigeria a seguito dell'organizzazione del concorso di Miss Mondo.

Il coinvolgimento delle candidate a Miss Mondo nella iniziativa di Nessuno Tocchi Caino per ottenere una moratoria delle esecuzioni capitali da parte dell'ONU.

Le iniziative radicali sul fronte della guerra russo-cecena.

Il dibattito sull'ingresso della Turchia nell'UE a pochi giorni dalle elezioni politiche.

La grave situazione di violazione dei diritti umani in Cambogia e in Vietnam, in particolare ai danni dei Montagnards.

Le iscrizioni al Partito Radicale Transnazionale (PRT) tra i rappresentanti dei
movimenti di autodeterminazione e per i diritti civili.

Le lapidazioni in Iran e il "riformismo" del presidente l'ayatollah Khatami.

Le polemiche sulle dimissioni di Mario Soares da capodelegazione del Parlamento europeo per la missione in Israele.

Il progetto di conversione delle spese militari in spese civili per l'informazione e per lo sviluppo dei diritti civili (c.d.

"armi di attrazione di massa").

L'adesione di José Saramago alle iniziative di Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica.

Il confronto tra le posizioni radicali e quelle vaticane sul tema della libertà di ricerca scientifica.

Con una cerimonia ufficiale, ieri il presidente del Senato Marcello Pera ha ridato la medaglietta da senatore di Benedetto Croce alla sua famiglia consegnata durante il fascismo.

I provvedimenti giudiziari restrittivi della libertà nei confronti di Marco Pannella a seguito delle azioni di disobbedienza civile sulla droga e quelli nei confronti del senatore Lino Jannuzzi.

Il dibattito sulla immunità parlamentare e sulla diffamazione a mezzo stampa.

La missione di Emma Bonino in Ecuador alla guida di una delegazione di osservatori internazionali incaricati di assicurare il corretto svolgimento delle elezioni locali, parlamentari e presidenziali.

Le difficoltà del Governo Berlusconi e le proposte liberali dei Radicali.

La Corte Costituzionale sta per eleggere il nuovo presidente: i candidati sono Riccardo Chieppa e Gustavo Zagrebelsky.

leggi tutto

riduci