23 FEB 2004
intervista

Lo sciopero della fame di Oliver Dupuis finalizzato a chiedere all'Unione Europea di riconoscere il genocidio ad opera della Russia in Cecenia e per appoggiare il piano Akhmadov per unaamministrazione controllata dell'Onu in Cecenia. La mozione sottoscritta da diversi parlamentari italiani per rilanciare la questione cecena

INTERVISTA | di Alessio Falconio - ROMA - 00:00 Durata: 0 sec
Scheda a cura di Riccardo Arena

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Lo sciopero della fame di Oliver Dupuis finalizzato a chiedere all'Unione Europea di riconoscere il genocidio ad opera della Russia in Cecenia e per appoggiare il piano Akhmadov per unaamministrazione controllata dell'Onu in Cecenia.

La mozione sottoscritta da diversi parlamentari italiani per rilanciare la questione cecena.

"Lo sciopero della fame di Oliver Dupuis finalizzato a chiedere all'Unione Europea di riconoscere il genocidio ad opera della Russia in Cecenia e per appoggiare il piano Akhmadov per unaamministrazione controllata dell'Onu in Cecenia. La mozione sottoscritta da diversi
parlamentari italiani per rilanciare la questione cecena" realizzata da Alessio Falconio con Gianni Vernetti (MARGHERITA), Pietro Folena (DS), Paolo Cento (VERDI).

L'intervista è stata registrata lunedì 23 febbraio 2004 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Autodeterminazione, Caucaso, Cecenia, Digiuno, Dupuis, Europa, Genocidio, Minoranze, Nonviolenza, Onu, Pace, Parlamento Europeo, Partito Radicale, Putin, Russia, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci