09 DIC 2003

Il ministro degli Affari Esteri italiano Franco Frattini ha avuto oggi, a margine del Consiglio affari generali e relazioni esterne dell'Unione europea in corso a Bruxelles, un incontro con una delegazione di responsabili della campagna internazionale contro le mutilazioni genitali femminili. La delegazione, guidata dall'europarlamentare Emma Bonino, era composta da Daniela Colombo, presidente dell'Associazione italiana donne e sviluppo, Marceline Zeba, presidente di Gams - Belgio, Kadhy Koita, presidente del ''network europeo'' contro le mutilazioni genitali femminili e Gianfranco dell'Alba, segretario dell'associazione ''Non c'e' pace senza giustizia''

DICHIARAZIONI | - BRUXELLES - 00:00 Durata: 0 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Il ministro degli Affari Esteri italiano Franco Frattini ha avuto oggi, a margine del Consiglio affari generali e relazioni esterne dell'Unione europea in corso a Bruxelles, un incontro con una delegazione di responsabili della campagna internazionale contro le mutilazioni genitali femminili.

La delegazione, guidata dall'europarlamentare Emma Bonino, era composta da Daniela Colombo, presidente dell'Associazione italiana donne e sviluppo, Marceline Zeba, presidente di Gams - Belgio, Kadhy Koita, presidente del ''network europeo'' contro le mutilazioni genitali femminili e Gianfranco dell'Alba,
segretario dell'associazione ''Non c'e' pace senza giustizia''.

leggi tutto

riduci