25 LUG 2004
rubriche

Conversazione settimanale con Marco Pannella

RUBRICA | di Massimo Bordin - RADIO - 00:00 Durata: 2 ore 1 min
Scheda a cura di Andrea Maori

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

La designazione di Rocco Buttiglione a commissario europeo.

Il sondaggio SWG sul gradimento per l'incarico di Commissario europeo a Mario Monti, Emma Bonino o Rocco Buttiglione.

Il silenzio dei quotidiani sull'esclusione di Mario Monti dalla Commissione UE.

Il ruolo di Emma Bonino nelle istituzioni europee.

Il dialogo dei Radicali con esponenti della Casa delle libertà.

Il sondaggio SWG rivela che i radicali sono misconosciuti tra i giovanissimi.

L'informazione televisiva su Fausto Bertinotti e sul PRC.

Il ruolo di José Manuel Barroso e del Parlamento europeo nella nomina dei commissari UE.

La
ricostruzione di Massimo D'Alema sulla costituzione del suo governo con un'ampia presenza di donne.

Marco Pannella ripercorre le elezioni del 1976 in cui i radicali avevano donne capolista.

Il voto dell'ECOSOC sulla richiesta di sospensione del Partito Radicale Transnazionale (PRT) avanzata dal Vietnam per la lotta a favore dei Montagnards.

La proposta radicale e nonviolenta delle "armi di attrazione di massa".

La nonviolenza proposta da Fausto Bertinotti e il pacifismo.

La politica militare di Israele del Governo Sharon.

I referendum abrogativi della legge 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita (PMA).

L'attenzione de L'Unità verso i radicali.

Camilla Cederna e le iniziative contro il presidente della Repubblica, Giovanni Leone.

Marco Pannella rievoca il liberismo di Ernesto Rossi e di Luigi Einaudi.

La figura di don Luigi Sturzo: liberale in economia, per l'intervento regolatore e non gestore dello stato.

Una valutazione del nuovo ministro dell'economia e delle finanze Domenico Siniscalco.

Una definizione di destra e di sinistra alla luce delle vicende storiche italiane.

L'ingresso degli eletti della Lista Bonino al parlamento europeo nel gruppo liberaldemocratico.

L'organizzazione del PRT alla luce delle dimissioni di Olivier Dupuis da segretario.

leggi tutto

riduci