05 SET 2002

PRC: Filo diretto con Fausto Bertinotti a Radio Radicale

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 54 min 39 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 5 Settembre 2002 - E' improbabile che «il governo possa attaccare le pensioni perché distruggerebbe quanto costruito e cioè la divisione del sindacato».

Parola di Fausto BertinottiNel corso del filo diretto con gli ascoltatori a Radio Radicale il segretario del Prc sollecita «a non farsi prendere la mano dagli annunci».

«In una politica neoliberista - spiega - è normale che ci sia sempre qualcuno che individua la soluzione nei risparmi dello stato sociale.

Ma il governo sa benissimo che se lo facesse ricompatterebbe subito il sindacato e correrebbe il rischio di trovarsi di fronte
ad un'altra manifestazione come quella del '94».Bertinotti quindi ricorda che il Prc, nella finanziaria precedente al governo Berlusconi propose un aumento di 100 mila lire al mese per tutte le pensioni minime (circa 5 milioni di pensionati).

E definisce «un tragico errore» del centrosinistra non aver adottato questa misura.

Oggi il governo Berlusconi sulle pensioni propone una «risposta strozzata che è il frutto della nostra battaglia».Ulteriori aggiornamenti saranno disponibili a breve.

leggi tutto

riduci