19 NOV 2002

Radio Carcere: Indulto, Santanchè: 'In Parlamento bisogna avere coraggio'

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 55 min 32 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Capezzone: C'è un proposta di indulto, la Pisapia-Buemi, il Parlamento torni al classico: la discussione e il voto.

Santanchè: bisogna avere coraggio e votarla perché la situazione carceri è d'emergenza.Roma, 19 Novembre 2002 - La trasmissione 'Radio carcere' di Radio Radicale ieri sera ha toccato il tema dell'indulto, soprattutto dopo la visita del papa in Parlamento che ha chiesto un gesto di clemenza per i detenuti.

Ne hanno discusso Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani, Giuliano Pisapia, avvocato e depuato di Rifondazione Comunista, estensore della proposta di indulto
condizoinato che porta il suo nome e quello dell'onorevole Buemi di Forza Italia e poi Daniela Santanchè, deputata di An.'Il Parlamento torni al classico'Daniele Capezzone ha detto che la proposta di indulto condizionato, presentata da Pisapia-Buemi, non è stata ancora calendarizzata; ma adesso si proceda.

«Noi chiediamo» - ha detto - «che il Parlamento torni al classico, che si faccia una discussione e si voti, si dica si o no».

E ancora: «Il governo, che ha una maggioranza parlamentare, faccia una serie di proposte di testi, cali il caos e ci si riaggrappi alla classicità del Parlamento»Capezzone si è detto inoltre disposto a seguire l'iter parlamentare del provvedimento e a sostenerlo se necessario anche con azioni di lotta non-violenta.L'indulto condizionatoGiuliano Pisapia, in studio, ha spiegato che la sua proposta non è un provvedimento svuota carceri.

Ma tiene anzi in conto le esigenze di certezza della pena e di reinserimento.

«La libertà è condizionata, per il detenuto, se commette reato nel periodo di libertà concessa di tre anni ritorna in carcere e sconta la vecchia pena, più la nuova».

E poi ha detto: «Se lasciati i parlamentari alla libertà di coscienza, io credo che ci sono i numeri in aula per arrivare al voto favorevole per un provvedimento simile»Un gesto, quello dell'indulto, che il cardinale Ersilio Tonini, intervistato da Riccardo Arena durante la trasmissione, ha definito, dal suo punto di vista, un atto di pietas.

«Di sviluppo della nostra umanità».

Gesto che, però, Capezzone ha chiarito, rappresenta per uno stato laico nient'altro che un approccio valutato dal punto di vista della legalità.Il coraggioE' stata poi Daniela Santanchè, deputata di Alleanza Nazionale, a dire apertamente che la proposta Pisapia-Buemi va votata.

Nonostante i principi che muovano la destra siano quelli della certezza della pena.

«Io dico questo» - ha sostenuto - «l'indulto come donna di destra non mi appartiene, ma credo che a questo punto dobbiamo farcelo piacere.

Perché siamo in una situazione di emergenza.

Noi dobbiamo parlare, da oggi in poi, oltre che della certezza della pena, anche di certezza del processo, soprattutto dopo la sentenza Andreotti».Poi si è rivolta ai deputati del suo schieramento.

«Non sono fiduciosa che in Parlamento ci sia la volontà politica di assumersi questa responsabilità perché in campagna elettorale abbiamo messo in primo piano la sicurezza per i cittadini».

Ma poi ha precisato: «ci vorrebbe più coraggio da parte di tutti noi politici e non pensare solo ai nostri piccoli interessi».

E ha concluso: «io credo che per la maggiore sicurezza di tutti noi le condizioni carcerarie debbano essere migliori».

leggi tutto

riduci

  • Sigla

    <br>Indice
    0:00 Durata: 29 sec
  • Lanfranco Palazzolo, giornalista di Radio Radicale - introduce gli ospiti e l'argomento della puntata

    0:00 Durata: 1 min 32 sec
  • Intervento del Pontefice durante la visita al Parlamento

    0:02 Durata: 1 min 43 sec
  • Riccardo Arena, autore ella trasmissione - L'intervento del Papa e il Parlamento

    0:03 Durata: 1 min 16 sec
  • Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani - Si arrivi ad una calendarizzazione della pdl Pisapia-Buemi

    0:05 Durata: 3 min 7 sec
  • Giuliano Pisapia, deputato di Prc - Il rischio che il Parlamento non tratti di carcere e di giustizia

    0:08 Durata: 3 min 11 sec
  • Intervento di Mons. Tonini, intervistato da Riccardo Arena

    0:11 Durata: 5 min 26 sec
  • Lanfranco Palazzolo - L'ingerenza del Papa

    0:16 Durata: 1 min 22 sec
  • Giuliano Pisapia - Il rapporto territoriale della Chiesa

    0:18 Durata: 3 min 13 sec
  • Daniele Capezzone - L'intervento del Papa in Parlamento è stato un intervento politico

    0:21 Durata: 1 min 59 sec
  • Daniele Capezzone - Per le carceri ci vuole un approccio alla Legalità

    0:23 Durata: 2 min 35 sec
  • Secondo Intervento di Mons. Tonino, intervistato da Riccardo Arena

    0:25 Durata: 5 min 59 sec
  • Lanfranco Palazzolo - presenta Daniela Santanchè in collegamento telefonico

    0:31 Durata: 18 sec
  • Daniela Santanchè, An - Carceri più sereni significano città più sicure

    0:32 Durata: 3 min 33 sec
  • Giuliano Pisapia - Dobbiamo spostare il discorso dall'indilto a un provvedimento più attuabile in Parlamento

    0:35 Durata: 4 min 5 sec
  • Daniela Santanchè - Il coraggio della coerenza politica

    0:39 Durata: 2 min 50 sec
  • Daniele Capezzone - E' necessaria una canledarizzazione della pdl Pisapia-Buemi, noi radicali siamo pronti ad accompagnare l'iter

    0:42 Durata: 2 min 47 sec
  • Daniele Santanchè, Daniele Capezzone - Può il pdl Pisapia-Buemi diventare anche Santanchè?

    0:45 Durata: 3 min 19 sec
  • Daniela Santanchè - La riforma delle giustizia

    0:48 Durata: 2 min 8 sec
  • Giuliano Pisapia - La pdl Pisapia-Buemi

    0:50 Durata: 3 min 21 sec
  • Lanfranco Palazzolo, saluta e ringrazia gli ospiti

    0:54 Durata: 42 sec
  • Riccardo Arena - conclude

    <em>Servizi correlati</em> <strong>Fini, No all'indulto e no alla grazia e Sofri</strong>
    0:54 Durata: 37 sec