29 NOV 2002

Udc: Volontè: 'Non è da escludere ritiro ministri dal governo'

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 5 min 58 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Volontè: Non è da escludere il ritiro dei ministri dal governo.

Non è da escludere un eventuale appoggio esterno.Luca Volontè, presidente dei deputati dell'Udc, in un'intervista a RadioRadicale ha detto che in vista del primo congresso del partito che si terrà dal 6 all'8 Dicembre prossimi non è da escludere un dibattito che prenda in considerazione l'uscita del partito di centro dal governo della Cdl e un eventuale appoggio esterno, in Parlamento.Volontè: Non è da escludere il ritiro dei ministri dal governo«Non è da escludere» - ha detto Volontè - «il ritiro dei ministri dal
governo...

così come non è da escludere che si continui con più forza la nostra presenza all''interno della maggioranza, ciò che è da escludere è che da dopo la finanziaria si possa continuare a pensare all'Udc come ad un partito o un gruppo parlamentare a cui è stato regalato molto e che quindi deve tacere».Volontè: Nel governo ci siamo poco e siamo poco ascoltati«La domanda da porsi» - ha proseguito - «è se sia necessario e sufficiente essere nel governo per poter tener fede al contratto con gli italiani, io ritengo che non sia così; per essere all'interno del governo bisogna esserci e noi al momento ci siamo poco e siamo poco ascoltati.

Noi abbiamo preso un accordo sull'attuazione del programma e se non è possibile farlo con il rispetto reciproco delle forze di coalizione, bè nessuno di noi può escludere che si continui a farlo alla luce del sole e con più forza in Parlamento piuttosto che prendere accordi attraverso cene in villa o gite estive come convitato a due grandissimi esponenti di questa coalizione durante le vacanze agostane».Volontè: sulla Rai il governo non interverràSulla questione Rai che da molti è indicata come la spia della crisi nella maggioranza e con il presidente della Camera Casini accusato di volontà ribaltonistiche, il presidente dei deputati Udc ha affermato: «sulla Rai io escludo che il governo possa intervenire perché è di assoluta competenza dei presidenti di Camera e Senato, escludo anche che il governo voglia intervenire sull'indagine avviata ieri sulla Rai dalla Corte dei Conti; ai due presidenti di Camera e Senato è destinata la nostra solidarietà per il lavoro che stanno conducendo in un momento così delicato».

leggi tutto

riduci

  • L'importanza dell'eredità Democratico cristiana nel XXI° secolo

    0:00 Durata: 1 min 1 sec
  • 'Non è da escludere il ritiro dei ministri dal governo...'

    0:01 Durata: 1 min 32 sec
  • 'Al momento nel governo ci siamo poco e siamo poco ascoltati'

    0:02 Durata: 37 sec
  • 'accordi in parlamento e non in cene in ville o gite agostane come fatto finora'

    0:03 Durata: 25 sec
  • La crisi della Rai

    0:03 Durata: 2 min 23 sec