07 FEB 2003

Lega Nord: Comizio di Umberto Bossi a Varese

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 13 min
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Varese, 7 Febbraio 2003 - Comizio di Umberto Bossi a Varese, preceduto dall'intervento di Roberto Maroni, ministro per il Welfare.

A parte le solite considerazioni del leader leghista sulle opposizioni e sui mesi di governo della coalizione di centro-destra di cui anche la Lega Nord è parte, Bossi si è detto sicuro di riuscire a portare a termine le riforme di cui è ministro, sostenendo: «Mica saranno quattro girotondini a fermare le riforme...

voglio che ci siano sempre pronti 100mila uomini disposti a scendere in strada per sostenere le riforme».Inoltre, sempre a proposito della
devolution, ha annunciato che 'il 24 febbraio va in aula alla Camera la devoluzione.

Perché per le riforme abbiamo trovato la squadra', aggiungendo che il paese ne ha bisogno e che 'poi penseremo alla legge elettorale ma quella la devi fare 15 giorni prima di andare a votare, perché se riformi la legge elettorale salta fuori il matto che dice 'andiamo subito!'.Bossi infine è tornato a ripetere quel che dice da settimane sulla necessità di 'avere una rete Rai al nord'.

E a proposito delle recenti polemiche sulla condanna che il ministro ha avuto per i fatti di via Bellerio, Bossi ha affermato: «vogliono mettermi in galera per la storia di via Bellerio, dove io andai a pacificare gli animi? Va bene!.

Noi della Lega non moriamo né in carcere né in consiglio dei ministri.

Va bene il carcere.

Dopo, sono problemi loro».

leggi tutto

riduci