19 APR 2000

Berlusconi in conferenza stampa con Fini e Casini: "No ai referendum ed elezioni anticipate subito"

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 26 min 44 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Documento audiovisivo della Conferenza stampa di Silvio Berlusconi a Roma in Via del Plebiscito, con a latere Gianfranco Fini e Pierferdinando Casini, dove è stata comunicata la volontà del Polo di andare ad elezioni anticipate senza prima tenere la consultazione referendaria.

A sostegno della tesi relativa alla consequenzialità tra il risultato delle amministrative e le elezioni anticipate, si ricorda la lettera inviata dal Presidente della Repubblica Scalfaro il 16 gennaio '94 ai presidenti delle Camere per motivare lo scioglimento.

Scalfaro all'epoca scriveva che la duplice consultazione
elettorale del giugno e del novembre '93 pur trattandosi di elezioni amministrative non potevano essere sottovalutate per "la considerevole rilevanza politica ed in ogni caso per la forte ripercussione sulla situazione politica generale.

Il risultato di tale duplice consultazione - scriveva Scalfaro - ha evidenziato un divario molto sensibile tra le forze rappresentate in Parlamento e la reiterata volontà popolare.

Sono emersi mutamenti profondi nel corpo elettorale che hanno inciso profondamente sugli schieramenti politici presenti in Parlamento la cui forza rappresentativa ne risulta compromessa".

Berlusconi ha definito tale analisi "la fotografia della situazione presente" e ricordato un altro precedente del 1972, quando si tennero le elezioni anticipate rinviando il referendum sul divorzio.

Fini conferma e Casini si appella alle forze popolari del Centro politico europeo e cattolico per allargare e superare il Polo.

Berlusconi, rispondendo ai giornalisti infine, esclude che la maggioranza possa tenere in alcun modo il campo.

leggi tutto

riduci