02 GIU 2000

Governo: Avvio lavori TAV per tratta Milano-Bologna - Piani per l'occupazione e la tutela dei minori

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 22 min 10 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 2 giugno 2000Documento audiovisivo della Conferenza stampa tenuta al termine del Consiglio dei ministri odierno dai ministri dei Trasporti e della Solidarietà sociale, Pierluigi Bersani e Livia Turco insieme al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Enrico Micheli.Il Consiglio dei ministri ha assunto provvedimenti - di cui al testo del comunicato di Palazzo Chigi qui riportato - in tema di occupazione, tutela dei minori, fisco, sanità; ha inoltre disposto l'avvio dei lavori per la realizzazione della tratta ferroviaria di Alta Capacità Milano-Bologna.
  • Enrico Micheli, sottosegretario alla PdC

    <strong>Indice degli interventi</strong>
    0:00 Durata: 46 sec
  • Pier Luigi Bersani, ministro dei Trasporti

    0:00 Durata: 4 min 58 sec
  • Livia Turco, ministro per la solidarietà sociale

    0:05 Durata: 12 min 45 sec
  • Enrico Micheli, sottosegretario alla PdC, risponde alle domande dei giornalisti su sanità e contratti dei medici, risanamento e conti dello Stato

    <br><strong>Comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri:</strong> il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi, alle ore 9,20 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuliano Amato. Segretario, il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Enrico Micheli.<br>Il Presidente Amato ha informato il Consiglio di aver conferito specifiche deleghe di funzioni al Ministro Mattioli per le politiche comunitarie e al Ministro Salvi per la lotta alla disoccupazione, l'individuazione delle aree di crisi, l'emersione del lavoro irregolare e la sicurezza e salute dei lavoratori sui luoghi di lavoro. Il Consiglio ha condiviso l'iniziativa.<p>Su proposta del Ministro del Lavoro, Salvi, il Consiglio ha approvato il Piano nazionale di azione per l'occupazione, relativo al 2000, che verrà immediatamente trasmesso alla Commissione europea. Il Piano, la cui predisposizione è stato oggetto di confronto con le Regioni e gli Enti locali nonché con le Parti sociali, si articola per pilastri (occupabilità, imprenditorialità, adattabilità, parità) secondo gli orientamenti e le linee guida stabiliti in sede comunitaria. Il Piano dà conto dei progressi effettuati nelle politiche del lavoro e, in particolare, del processo di creazione dei nuovi servizi per l'impiego e di riforma della formazione professionale; segnala inoltre la diversità territoriale (Nord, Centro, Sud) del problema occupazionale e indica, tra le priorità, la necessità di intervenire sul lavoro e l'impresa irregolari.<p>Su proposta del Ministro per la Solidarietà Sociale, Turco:<br>- un decreto presidenziale per l'approvazione del Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e il corretto sviluppo dei soggetti in età evolutiva, a norma della legge n.451 del 1997. Il Piano, predisposto dall'Osservatorio nazionale per l'infanzia e l'adolescenza con il contributo dei Dicasteri interessati, costituisce lo strumento di programmazione degli interventi sui quali concentrare particolare impegno nel biennio 2000-2001. Nell'ambito delle azioni programmate, il Governo darà priorità assoluta alla completa attuazione delle leggi di settore ed, in particolare, la n.451 del 1997 (istituzione dell'Osservatorio nazionale), la n.285 del 1997 (finanziamento dei progetti, trasferendo nei prossimi mesi alle Regioni e Comuni 320 miliardi quale contributo per il 2000), la n.476 del 1998 (Convenzione sulle adozioni internazionali), la n.269 del 1998 (contro lo sfruttamento sessuale dei minori), la n.40 del 1998 (nella parte concernente i minori stranieri), la n.53 del 2000 (a sostegno della maternità e della paternità, con riferimento al congedo dei genitori). Sulle varie tematiche saranno, inoltre, promosse specifiche campagne di informazione pubblica, ai fini di una maggiore sensibilizzazione e conoscenza delle iniziative legislative finora assunte;<p>su proposta dei Ministri per la Solidarietà Sociale, Turco, e della Giustizia, Fassino:<br>- un disegno di legge che detta nuove disposizioni in materia di adozione di minori. In particolare, in linea con l'evoluzione sociale ed in armonia con i principi affermati dalla Corte Costituzionale, il limite massimo di età tra adottanti ed adottando viene elevato da 40 a 45 anni. Il Tribunale per i minorenni potrà autorizzare deroghe a tale limite (previa valutazione della idoneità affettiva e della capacità di educare da parte di coloro che intendono adottare), qualora dalla mancata adozione derivi un danno grave e non altrimenti evitabile per il minore. Costituirà, tra l'altro, criterio preferenziale un'eventuale precedente adozione, ovvero l'affidamento preadottivo di fratelli o sorelle, anche unilaterali, del minore del quale si richiede l'adozione. Il provvedimento recepisce l'articolo 7 del testo unificato in materia di adozioni attualmente all'esame del Senato.<p>su proposta del Ministro dell'Interno, Bianco:<br>- uno schema di regolamento recante nuova disciplina delle forme di partecipazione delle organizzazioni di volontariato alle attività di protezione civile, che tiene conto dell'evoluzione legislativa nella materia registrata negli ultimi anni. Il provvedimento, oltre a raccordare in modo sistematico il complesso di norme esistenti, prevede uno snellimento delle procedure, attua in modo più puntuale il quadro fondamentale delineato dalla legge n. 225 del 1992 (nel pieno rispetto dell'autonomia delle autorità locali nel settore) e valorizza l'associazionismo spontaneo in linea con la legge sul volontariato. Il testo sarà trasmesso al parere della Conferenza unificata;<p>su proposta del Ministro della Giustizia, Fassino:<br>- un regolamento che, a seguito delle innovazioni introdotte dalla legge n.468 del 1999 sul giudice di pace, abroga il precedente analogo provvedimento n.404 del 1992, riproponendo le stesse disposizioni coordinate ed integrate con quelle di cui al capo I della predetta legge, concernenti l'ammissione al tirocinio per l'esercizio delle funzioni di giudice di pace, le relative modalità di svolgimento e della conseguente nomina, nonché i meccanismi di decadenza, dispensa e di irrogazione di sanzioni disciplinari;<p>su proposta del Ministro delle Finanze, Del Turco:<br>- uno schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive della disciplina del trattamento tributario dei redditi da capitale e dei redditi diversi, che sarà trasmesso al parere della apposita Commissione bicamerale. Il provvedimento prevede, in particolare, l'applicabilità dell'aliquota ridotta del 12,5 per cento, anziché del 27 per cento, dell'imposta sostitutiva sui proventi derivanti da partecipazioni qualificate per tutti gli organismi di investimento collettivo (anche con meno di 500 partecipanti), a condizione che siano costituiti per più della metà da investitori istituzionali. Il provvedimento reca anche disposizioni finalizzate a riallineare i valori civilistici a quelli fiscali per le imprese di assicurazione che investono in fondi comuni, i cui rendimenti sono collegati a polizze vita sottoscritte dagli assicurati. Sono dettate, altresì, norme particolari per rendere operativa la disciplina del cosiddetto equalizzatore, finalizzato a rendere equivalente la tassazione dei diversi strumenti finanziari in presenza di modalità differenziate di gestione del risparmio e di operazioni societarie straordinarie;<br>- un regolamento recante disciplina della agevolazione fiscale in favore degli esercenti le attività di trasporto merci, a norma dell'articolo 8 della legge n.448 del 1998.<p>su proposta del Ministro della Pubblica Istruzione, De Mauro:<br>- un disegno di legge per consentire l'utilizzo, a decorrere dal prossimo anno scolastico, degli stanziamenti previsti dalla legge n.62 del 2000, finalizzati ad assicurare il funzionamento delle scuole materne ed elementari, nonché una rapida attuazione del sistema prescolastico integrato. Viene così rimossa una incongruenza della predetta legge, rilevata peraltro dalla Camera dei deputati con apposito ordine del giorno, che impegna il Governo ad intervenire sollecitamente;<p>su proposta del Ministro della Sanità, Veronesi:<br>- un decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive del decreto n. 229 del 1999, in materia di principi e criteri per l'organizzazione delle Aziende unità sanitarie locali e di limiti all'esercizio del potere sostitutivo statale, nonché di formazione delle graduatorie per la disciplina dei rapporti di medicina generale. Il provvedimento, sul quale hanno espresso parere favorevole sia la Conferenza unificata che la Commissione di merito della Camera, non riporta alcuna modifica rispetto a quello deliberato in via preliminare nella riunione del 17 marzo scorso.<p>Il Ministro dei Trasporti, Bersani, ha illustrato le modalità dell'avvio dei lavori per la realizzazione della tratta di Alta Capacità Milano-Bologna, che completa la dorsale Milano-Napoli. L'apertura della nuova linea (182 Km. di lunghezza, 11 mila miliardi di costo) avverrà entro il 2006. Il Ministro Bersani ha altresì annunciato che martedì 7 luglio si svolgerà la riunione conclusiva della Conferenza di Servizi per la definizione della tratta Torino-Milano.<p>Il Ministro Mattioli ha svolto la consueta relazione mensile sullo stato di attuazione delle direttive comunitarie. In particolare, ha sottolineato il notevole miglioramento nel processo di recepimento delle direttive, registrato anche nello Score-board della Commissione europea, secondo cui l'Italia è salita all'8° posto nella graduatoria europea.<p>Il Ministro per le Pari Opportunità, Bellillo, ha informato il Consiglio che nei prossimi giorni è prevista, presso le Nazioni Unite, una Sessione dedicata a "Women 2000", in occasione della quale presenterà un Rapporto sull'attuazione nel nostro Paese delle decisioni scaturite dalla Conferenza di Pechino del 1995. Il Ministro ha illustrato i punti più salienti del predetto rapporto, che sono stati condivisi dal Consiglio.<p>Il Consiglio ha adottato le seguenti deliberazioni:<br>su proposta del Ministro dell'Interno:<br>- un limitato movimento di prefetti nell'ambito dell'Amministrazione centrale (vedi allegato);<br>su proposta del Ministro della Difesa:<br>- nomina a tenente generale del maggiore generale del Corpo degli ingegneri Roberto Di Capua.<p>La seduta ha avuto termine alle ore 11,30.
    0:18 Durata: 3 min 41 sec