16 LUG 2001

Il Futuro della Sinistra: Bertinotti, Salvi e Boco a confronto

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 54 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Fiesole, 16 luglio 2001 - Acceso di battito sul "Futuro della Sinistra", organizzato nell'ambito della Festa dell'Unità dal segretario locale dei Ds, Fabio Incatasciato: a confronto Fausto Bertinotti, segretario di Rifondazione Comunista, Cesare Salvi, dei Ds, e Stefano Boco, dei Verdi.

Il primo ad intervenire, dopo una breve introduzione di Incatasciato, è stato Bertinotti, che non ha mancato di sottolineare le responsabilità del centrosinistra nella sconfitta elettorale, senza per questo chiudere la porta ad una possibile alleanza.

Il leader di rifondazione ha innanzitutto messo in risalto
come le responsabilità della sconfitta del centrosinistra nelle elezioni del 13 maggio scorso andassero attribuite al centrosinistra stesso, reo di aver fatto "cadere le grandi scommesse che lo avevano portato al governo nel '96", puntando il dito contro "l'arretramento culturale devastante che le sinistre hanno causato perdendo la loro dimensione, e chiudendosi nella prigione del capitalismo".

Tesi che in qualche modo condivide anche Boco, che però parla politica vissuta "senza cuore", con un atteggiamento "da buoni amministratori, incapaci però di raccontare i propri ideali".

Anche per Boco, però, è nella divisione della sinistra la ragione massima della sconfitta.

A Salvi il compito di rispondere a Bertinotti, sottolineando "l'importanza dell'esperienza del governo dell'Ulivo", e cercando di spostare l'attenzione sul futuro dello schieramento, e trovando la soluzione della crisi in un nuovo "spirito unitario", capace di "dare risposte concrete per un cambiamento critico".

In questo ragionamento trova un inatteso alleato nello stesso leader di Rifondazione, che dopo aver fatto notare come "il vento sia cambiato", e dopo aver parlato di "ritirata ormai finita", apre nei confronti del collega, a condizione però che l'Ulivo torni ad occuparsi dei grandi temi della sinistra.

In questo contesto vanno inseriti i successivi interventi dei tre esponenti politici, tutti attenti a delineare gli orizzonto e i programmi politici dei propri partiti.

Stefano Boco, dopo aver chiesto "scusa" a nome dei Verdi, e dopo essere stato contestato da parte del pubblico presente, ha trovato la chiave di svolta per il proprio schieramento in un rilancio di "sfide coraggiose".

Bertinotti si è invece soffermato sull'importanza di un "recupero delle battaglie sindacali", sullo stile delle lotte "operaie e studentesche della fine degli anni '60", senza nascondere peraltro un certa "nostalgia per quel periodo".

Ha poi attaccato la flessibilità, a suo modo di vedere "niente altro che il potere dell'azienda di far fare al dipendete ciò che essa vuole", e non ultima la concertazione.

Cesare Salvi, invece, richiama il proprio partito ad una "svolta a sinistra di stampo socialista", da fare "quanto prima".

Si sente però anche in dovere di difendere i Ds, accusando "Agnelli e Confindustria di aver fatto propaganda per Berlusconi".

Contestazione accesa anche per lui, quando maldestramente ha tentato di difendere la Cgil.

La serata ha dato la possibilità anche di discutere di globalizzazione e di G8.

E se Bertinotti ha giudicato la globalizzazione "una grandissima rivoluzione tecnologica e sociale, che, per la prima volta nella storia della terra, non porta benefici all'umanità", e il G8 "un governo illegittimo del mondo", Boco ha trovato aspetti positivi nel fenomeno della globalizzazione, soffermandosi poi sul "ruolo fondamentale della Chiesa".

leggi tutto

riduci

  • Introduzione di Fabio Incatasciato, segretario Ds di Fiesole

    Indice degli Interventi
    0:00 Durata: 6 min 50 sec
  • Bertinotti sulla sconfitta elettorale del centrosinistra

    0:06 Durata: 11 min 13 sec
  • Bertinotti sulla globalizzazione e sul G8

    0:18 Durata: 7 min 49 sec
  • Salvi trova soluzione alla crisi dei Ds nello "spirito unitario" della sinistra

    0:27 Durata: 18 min 45 sec
  • Boco sulla sconfitta elettorale: "Abbiamo vissuto la politica senza cuore"

    0:47 Durata: 17 min 55 sec
  • Bertinotti: "ripartiamo dalle lotte di massa degli anni '60"

    1:06 Durata: 26 min 10 sec
  • Salvi: "Per una sinistra di stampo socialista"

    1:33 Durata: 12 min 56 sec
  • Boco: "Occorre una riflessione coraggiosa"

    1:47 Durata: 12 min 55 sec