21 LUG 2001

Bordin da Genova: Corrispondenza delle 14.20

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 6 min 36 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Genova, 21 luglio 2001 h14.20 - Documento sonoro integrale della corrispondenza del direttore di Radio Radicale, Massimo Bordin sulla situazione a Genova durante la seconda giornata del G8.Ci sono degli scontri a piazzale Kennedy, dei quali non si conosce l'entità.

Quanto alla manifestazione di oggi, si è tenuta una conferenza stampa terminata da circa venti minuti presso la sede del Genoa Global Forum, incentrata su un intervento di Agnoletto che ha sostanzialmente ribadito le accuse alla polizia.

L'accusa è che, secondo gli anti-global, sarebbe impossibile che la polizia abbia fatto agire
il Blocco Nero, e che abbia, invece, caricato i non violenti.

Sono seguite anche alcune testimonianze.

Da segnalare nelle cose dette da Agnoletto, la volontà di tenere comunque la manifestazione.

Il GSF ha deciso di dotarsi di un servizio d'ordine, privo però di mezzi tali da tenere a bada i gruppi più duri.

Infatti i "neri" non si presentano vestiti di nero, si infiltrano tra gli altri gruppi, per poi ricongiungersi a un certo punto formando uno spezzone autonomo di corteo, dal quale poi si lasciano andare a devastazioni di ogni tipo.

Questa la loro impostazione, corredata non tanto dalle dietrologie di Agnoletto, quanto da una testimonianza di un senatore di Rifondazione Comunista, Luigi Malabarba, che ieri avrebbe tenuto le trattative per tenere fuori dagli scontri l'area tematica per l'agricoltura, l'isola più tranquilla degli anti global.

Malabarba sostiene che nel momento in cui è andato in questura per risolvere la situazione difficile creatasi, ha visto i poliziotti intrattenersi con le tute nere.

Il governo sarà sicuramente chiamato a rispondere dai parlamentari di Rifondazione.

Resta che l'impostazione politica del GSF è causa di raduni nei quali gruppi di questo tipo trovano "acqua nella quale possono troppo facilmente nuotare".

Ha parlato anche Bovè che ha pensato bene di fare un paragone tra Genova e Gaza, e Berlusconi a Sharon.

C'è infine la notizia che il carabiniere che ha ucciso il giovane punk romano, sarebbe stato indiziato dalla magistratura di omicidio volontario.

leggi tutto

riduci