21 LUG 2001

G8: Marco Pannella, Invito Bertinotti ad un confronto

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 12 min 3 sec
Organizzatori: 

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 21 luglio 2001 h15.05 - Marco Pannella, dai microfoni di Radio Radicale, invita Fausto Bertinotti ad un dibattito per parlare insieme del G8 di Genova, dopo avergli attribuito responsabilità oggettive in quanto accaduto nel capoluogo ligure."L'odine di sfondare la zona rossa - ha detto in diretta Pannella - è stato ribadito, potenziato, con il solito lavoro di speculazione della morte, con dichiarazioni pubbliche di Agnoletto, Casarini e Bertinotti".

Così Marco Pannella ha evidenziato ancora una volta le responsabilità dei "mandanti" dei gravi fatti di Genova, che hanno come unico
obiettivo quello di "sfondare il blocco della polizia", ma che "sono silenziosi con contro i veri potenti del mondo"."L'operazione è in pieno svolgimento - ha proseguito poi - grazie alla demonizzazione dei neri, in modo che i pacifisti buoni, non violenti, possano fare ciò che vogliono".Così come nella notte di ieri "l'invito a ritirare le forze dell'ordine nelle caserme", sotto la minaccia di "un'Italia intera convocata" a Genova, sarebbe servita solo a "permettere ai non violenti di entrare nella Bastiglia".Il leader radicale non si è dimenticato dei mezzi di informazione, in particolare del TG3, reo di nascondere la propria inviatia "dietro i carri armati" per poi unirla "alla battaglia contro Berlusconi"."Una splendida fotografia - ha concluso Pannella - di Genova, del pacifismo di Genova, è che hanno un cappellano, che ha benedetto tutti quanti, violenti e non violenti, ha benedetto questa azione in questi giorni, dicendo che in fondo quando ci sono otto Milosevic, tutto è doveroso".

leggi tutto

riduci