19 LUG 2001

G8: Bertinotti: «Chi costruisce un fortino, non si lamenti dell'assedio»

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 min 36 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

«Il g8 è illegittimo perché reso irresponsabile dalla globalizzazione e perché pretende il governo del mondo senza mandato.E' il g8 che pretende il dominio del simbolico.

Perché pretende di fare questa riunione in una città, in un grande centro storico? Perché non lo fa su una barca al largo? Perché lui sa il valore simbolico di una città, dei suoi campanili, del suo municipio, delle sue cattedrali, e lì vuole mettere il suo dominio e il suo recinto, per ritrovare quel potere che non ha.Noi glielo impediamo.Si potrebbe dire che fanno tutto loro, costruiscono il simbolo e poi si
lamentano che il movimento usa questo simbolo.

Costruiscono un fortino e poi si lamentano dell'assedio.

Se fai il forte l'assedio è richiesto, è domandato.

Costruiscono un palcoscenico e si lamentano che su quel palcoscenico sale un altro soggetto, il movimento e il popolo di Seattle.Genova sarà ricordata per la contestazione al g8».(Il segretario di Rifondazione Comunista, Fausto Bertinotti, a proposito di Genova e del Genoa Social Forum, in un dibattito su "sinistra e movimento antiglobalizzazione", organizzato dal Prc e dal Gue-Ngl, a Genova il 19 luglio 2001).

leggi tutto

riduci