09 NOV 2001

Laos: Concluso il processo con un verdetto di espulsione

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 2 min 4 sec

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Registrazione video di "Laos: Concluso il processo con un verdetto di espulsione", registrato venerdì 9 novembre 2001 alle 00:00.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Ascolta il collegamento con Marco Pannella

    <strong>Giorno per giorno</strong> <br> <strong>8 novembre</strong>: Imminente il processo ai cinque militanti radicali arrestati<br> <strong>7 novembre</strong>: Dura detenzione per i cinque radicali<br> <strong>7 novembre</strong>: Nuovo incontro con i militanti radicali in carcere 6 novembre: Più di 200 in sciopero della fame<br> 5 novembre: L'Europarlamento chiede notizie dei desaparecidos <br> 5 novembre: Giunge all'Europarlamento la lotta radicale per i diritti umani in Laos<br> 3 novembre: Oltre 100 radicali in sciopero della fame per la democrazia in Laos<br> 2 novembre: Visitati i radicali, detenzione dura, ma la lotta prosegue<br> 1 novembre: Pannella, "Noi unici alleati di due miliardi di oppressi nel mondo"<br> 1 novembre: Ancora nessuna notizia sui 5 "desaparecidos" 1 novembre: Pannella, "Riterrò Prodi, Berlusconi e Ruggiero responsabili" 31 ottobre: Pannella inizia domani uno sciopero totale della sete<br> 31 ottobre: Radicali "desaparecidos", Roma come Vientiane<br> 30 ottobre: Radicali accusati di "Attentato all'ordine costituzionale" 29 ottobre: La Farnesina prevede una soluzione difficile 29 ottobre: Preoccupazione ed allarme per la sorte dei radicali 'desaparecidos' 27 ottobre: Resi noti nomi e volti 26 ottobre: La manifestazione e l'arresto <strong>Concluso a Vientiane il processo ai militanti radicali con un verdetto di espulsione. Vietato alla stampa di assistere.</strong><p><p><em>9 novembre 2001 - aggiornamento delle ore 07.10 (CET)</em><p>I giudici del tribunale popolare di Vientiane hanno condannato i cinque radicali arrestati il 26 ottobre scorso per manifestazione di 'propaganda illegale contro il regime laotiano' a due anni e sei mesi di reclusione ed ad un'ammenda di 230 dollari ciascuno. Contemporaneamente, in base all' art. 26 del codice penale laotiano il tribunale ha ordinato l'immediata espulsione dal paese degli imputati.<p>I militanti del partito radicale Silvja Manzi, Bruno Mellano, Massimo Lensi, Olivier Dupuis e Nicolai Kramov, al termine del processo svoltosi nella capitale del Laos, sono stati riconosciuti colpevoli, in base all'articolo 59 del codice penale laotiano, di propaganda antigovernativa. Al termine del processo - durato circa 2 ore ed al quale era presente il sottosegretario agli esteri Margherita Boniver - il presidente della corte Siboripa Phaivi ha sentenziato per i cinque una condanna a due anni di carcere con la condizionale, di cui 15 giorni sono già stati scontati e a pagare un'ammenda di 2 milioni di kip ciascuno, circa 230 dollari a testa.<p>In base all'articolo 26 del codice penale il giudice ha anche decretato l'espulsione immediata dei cinque dal Laos.<p>Alle 20,30 locali (le 14,30 in Italia) i tre radicali italiani saranno condotti dalla polizia penitenziaria sulla pista dell'aeroporto di Vientiane dove saliranno a bordo dell'aereo con cui era arrivata ieri mattina l'on. Boniver che li riporterà in Italia, mentre Dupuis e Kramov, accompagnati dai rispettivi ambasciatori si dirigeranno in Thainlandia da dove partiranno per i propri paesi d'origine.<p>Poiché la manifestazione del 26 ottobre 2001 e quella del 26 ottobre 1999 hanno avuto le medesime modalità e i medesimi contenuti, è necessario e urgente che a Keuakoun, Sisa-At, Phengphanh, Chanmanivong e Keochay, i cinque leader del Movimento del 26 ottobre 1999, da allora desapaecidos, sia immediatamente garantita la stessa procedura giudiziaria.<p>Dopo aver appreso la notizia dela condanna e della espulsione dei cinque radicali, Emma Bonino e Marco Pannella hanno diffuso la seguente dichiarazione:<p>''Ringraziamo profondamente da una parte questi nostri compagni che hanno realizzato una grande azione diretta nonviolenta, esemplare, esponendosi consapevolmente a gravi rischi per l'affermazione concreta di diritti umani fondamentali, ma anche quanti in Europa ed in Italia hanno partecipato al satyagraha di sostegno''.<p>Bonino e Pannella ringraziano anche ''il Presidente della Commissione Europea, il Presidente del Consiglio, i 200 parlamentari italiani e la Commissione Esteri del Parlamento Europeo e l' Alto commissario Solana per quanto hanno fatto in questi giorni''.<p>''Un ringraziamento particolare e caloroso al sottosegretario Margherita Boniver che sin dall'inizio ha personalmente seguito la vicenda e personalmente ha in modo cosi' evidente concorso ad assicurare il suo esito positivo. Ora immediatamente continuera' l' azione perche' giustizia sia resa anche ai cinque studenti laotiani per i quali si e' svolta principalmente l'iniziativa''.<p>Marco Pannella, in collegamento con Andrea de Angelis in diretta su Radio Radicale ha reso nota la sentenza, augurandosi di poter vedere i cinque radicali alla manifestazione antiterrorismo di sabato 10 novembre a Roma<p>
    0:00 Durata: 2 min 4 sec