16 GIU 2001

Prima Conferenza Nazionale programmatica e organizzativa dell'Italia dei Valori

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 6 ore 1 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Roma, 16 giugno 2001 - Prima Conferenza Nazionale programmatica e organizzativa dell'Italia dei Valori, riunita dopo le elezioni del 13 maggio 2001 nelle quali la Lista Di Pietro ha sfiorato per pochissimi voti la soglia del 4% e ha visto il suo unico eletto passare al gruppo di Forza Italia subito dopo il termine dello scrutinio.Quella che si riunisce all'Ergife è, dunque, una assise che deve fronteggiare l'assenza dalle aule parlamentari del movimento.

In tal senso nel corso del proprio intervento, Antonio Di Pietro propone "un patto di opposizione con ci sta" e dal palco, alcuni esponenti
politici fuori dallo schieramento uscito vincente dalle elezioni, a caldo commentano la proposta dell'ex magistrato.

Ok al patto di opposizione da parte del coordinatore dei Radicali, Marco Cappato che si però non può fare a meno di chiedere: "ma l'opposizione a cosa?".

Pur richiamando due battaglie comuni tra Di Pietro ed i Radicali, quella sul finanziamento pubblico e quella sul maggioritario, Cappato non manca di sottolineare l'analisi radicale della situazione politica italiana, a partire dalla recente approvazione in sede di Europarlamento del finanziamento pubblico ai partiti europei, quale ulteriore sintomo della diffusione della "peste italiana, peste del non diritto e della non democrazia".

Cappato richiama anche la la storia della recente campagna elettorale "condotta contro la legge, la Costituzione, il diritto", ma che va collocata nel solco della "storia degli ultimi 10-15 anni del nostro Paese, storia di partiti, istituzioni, corporazioni che si pongono sempre più fuori legge".

In tal senso Cappato ricorda alla platea che le condizioni in cui si sono svolte le recenti elezioni vanno sotto la responsabilità comune della Casa delle Libertà e dell'Ulivo che "hanno così condotto una campagna elettorale fuori legge, l'hanno condotta con i mezzi d'informazione fuori legge".In conclusione, chiarito quale sia l'oggetto dell'opposizione secondo i radicali, Cappato conclude: "Se il patto di opposizione è patto di opposizione al regime, questo patto noi lo firmiamo, anzi, noi ci prepariamo a farlo firmare a milioni di cittadini italiani".Prima di Cappato, la Conferenza è stata caratterizzata in particolare dall'intervento di Luciana Sbarbati che ha rivolto durissime accuse soprattutto all'Ulivo per aver impedito l'alleanza con il proprio movimento e con quello di Di Pietro che avrebbero portato alla vittoria: "Se vogliono rimediare, alle prossime riunioni del partito, che ci chiamino" ha detto l'esponente repubblicana rivolta al centrosinistra, rivendicando il diritto alla "totale indipendenza" nella partecipazione al 'tavolo' del cetnrosinistra:"Soltanto così - ha aggiunto - con una riparazione politica giusta e necessaria si può riprendere un cammino assieme".Un riscontro positivo alla proposta di patto è giunta anche dal coordinatore dei DS Pietro Folena : "Siamo d'accordo ad un patto, - ha affermato - ma bisogna farlo in tempi rapidi per contrastare un governo che sta cominciando nel peggiore dei modi".

Folena ha proposto a Di Pietro "una grande casa che possa riconoscersi e mandare all'opposizione Silvio Berlusconi, l'insieme delle forze di maggioranza potenziali del Paese e in campo internazionale un nuovo centrosinistra europeo" e quindi la possibilità di sedersi al tavolo di questa opposizione congiunta alla Casa delle Libertà con "pari dignità".

Sul piatto della bilancia i Ds offrono, inoltre, sostegno a Di Pietro sulla questione del riconteggio dei voti: "Cercheremo di creare le condizioni perché la voce parlamentare dell'Italia dei Valori possa essere presente in Parlamento, seguiremo l'esito dei ricorsi".

leggi tutto

riduci

  • Bruno Mobrici introduce e coordina

    <strong>Indice degli interventi</strong><br><em>Bruno Mobrici, Coordinatore dell'Italia dei Valori, modera</em>
    0:03 Durata: 6 min 10 sec
  • Antonio Di Pietro, Segretario Nazionale dell'Italia Dei Valori

    0:09 Durata: 44 min 58 sec
  • Bruno Morbici legge il messaggio di augurio inviato da Walter Veltroni

    0:54 Durata: 2 min 39 sec
  • Luciana Sbarbati Deputato Europeo dell'ELDR

    0:57 Durata: 11 min 55 sec
  • Marco Cappato, Marco Cappato, Coordinatore del Partito Radicale ed Europarlamentare del TDI - Lista Bonino

    1:09 Durata: 14 min 5 sec
  • Marco Berlinguer, Dirigente di Rifondazione Comunista

    1:23 Durata: 11 min 48 sec
  • Petro Folena, Coordinatore del Comitato di reggenza e Deputato DS

    1:34 Durata: 23 min 2 sec
  • Vittorio Di Capua, Candidato dell'Italia dei Valori in Abruzzo

    Pausa
    2:03 Durata: 7 min 36 sec
  • Gabriella Pistone, Segretaria della Federazione Romana del Partito dei Comunisti Italiani

    2:10 Durata: 10 min 39 sec
  • Giuseppe Finocchio, Svizzero, rappresentate per l'Europa degli italiani aderenti all'Italia dei Valori

    2:21 Durata: 6 min 55 sec
  • Rappresentante dell'Abruzzo

    2:28 Durata: 5 min 31 sec
  • Giuliana Delli Zotti, rappresentante dell'Alto Adige

    2:33 Durata: 6 min 41 sec
  • Giuseppe Giulietti, Responsabile Nazionale Area Comunicazione DS

    2:40 Durata: 9 min 56 sec
  • Felice Belisario, rappresentante della Basilicata

    2:50 Durata: 11 min 43 sec
  • Liliana Talarico, rappresentante della Campania

    3:02 Durata: 4 min 59 sec
  • Biserma, rappresentante dell'Emilia Romagna

    3:07 Durata: 4 min 41 sec
  • Alessandra Battellino, rappresentante del Friuli-Venezia Giulia

    3:11 Durata: 2 min 31 sec
  • Alessandro Corazza, responsabile giovani del Friuli-Venezia Giulia

    3:14 Durata: 3 min 33 sec
  • Cristian Abbondanza, rappresentante della Liguria

    3:17 Durata: 6 min 46 sec
  • Ivan Rota, rappresentante della Lombardia

    3:24 Durata: 9 min 49 sec
  • Dante Verlonghi, rappresentante delle Marche

    3:34 Durata: 4 min 24 sec
  • Ignazio Messina, rappresentante della Sicilia

    3:38 Durata: 6 min 17 sec
  • Carlo Gustavo Giuliana, rappresentante del Veneto

    3:45 Durata: 8 min
  • Beniamino Donnici, rappresentante della Calabria

    3:53 Durata: 7 min 1 sec
  • Morbici Bruno, interviene

    4:00 Durata: 6 min 42 sec
  • Paolo Sylos Labini, economista, appartenente al Partito d'Azione

    4:06 Durata: 20 min 17 sec
  • Carlo Mandaro, rappresentante della Puglia

    4:27 Durata: 9 min 24 sec
  • Andrea Buquicchio, rappresentante del Piemonte

    4:36 Durata: 4 min 28 sec
  • Ludovico Camarda, rappresentante della Campania

    4:40 Durata: 9 min 41 sec
  • Beria, rappresentante della Sardegna

    4:50 Durata: 5 min
  • Mario Gambacciari, rappresentante della Toscana

    4:55 Durata: 3 min 35 sec
  • Gaetano Di Niro, rappresentante del Molise

    4:59 Durata: 4 min 36 sec
  • Giovanni Aliquò, rappresentante della Campania

    5:03 Durata: 5 min 16 sec
  • Bruno Firmani, rappresentante del Trentino

    5:09 Durata: 3 min 58 sec
  • Monia Parroni, rappresentante dell'Umbria

    5:12 Durata: 5 min 49 sec
  • Renato Pigliacampo, rappresentante delle Marche

    5:18 Durata: 4 min 8 sec
  • Replica e conclusioni di Antonio Di Pietro

    5:22 Durata: 43 min 34 sec
  • Bruno Mobrici conclude - Antonio Di Pietro viene acclamato Presidente dell'Italia dei Valori

    6:06 Durata: 3 min 37 sec