29 NOV 2001

Riunite Affari Costituzionali e UE: Audizione Ruggiero sulla proposta di regolamento sullo statuto e il finanziamento dei partiti politici europei

[NON DEFINITO] | - 00:00 Durata: 1 ora 14 min

Questa registrazione non è ancora stata digitalizzata.
Per le risposte alle domande frequenti puoi leggere le FAQ.

Riunite Affari Costituzionali e Unione Europea: Audizione del ministro degli affari esteri, Renato Ruggiero, sulle tematiche inerenti alla proposta di regolamento del Consiglio dell'Unione europea relativa allo statuto e al finanziamento dei partiti politici europei.

Registrazione audio di "Riunite Affari Costituzionali e UE: Audizione Ruggiero sulla proposta di regolamento sullo statuto e il finanziamento dei partiti politici europei", registrato giovedì 29 novembre 2001 alle 00:00.

La registrazione audio ha una durata di 1 ora e 14 minuti.
  • Relazione di Renato Ruggiero, ministro degli Affari Esteri

    <strong>Indice degli interventi</strong><br>La seduta comincia alle 14h00<br>Presidenza del Presidente della Commissione Affari Costituzionali <strong>Donato Bruno</strong>
    0:00 Durata: 17 min 58 sec
  • Marco Boato (Misto-Verdi-U)

    <br>Osservazioni e quesiti dei Commissari
    0:20 Durata: 3 min 30 sec
  • Mauro Zani (DS-U)

    0:24 Durata: 7 min 12 sec
  • Graziella Mascia (RC)

    0:31 Durata: 3 min 41 sec
  • Guido Giuseppe Rossi (LNP)

    0:35 Durata: 8 min 22 sec
  • Egidio Sterpa (FI)

    0:43 Durata: 3 min 5 sec
  • Marco Airaghi (AN)

    0:46 Durata: 2 min 19 sec
  • Alessandro Cè (LNP)

    0:49 Durata: 5 min 3 sec
  • Nino Strano (AN), Vicepresidente della XIV Commissione

    0:54 Durata: 4 min 4 sec
  • Replica di Renato Ruggiero

    <br>
    0:58 Durata: 8 min 26 sec
  • Presidente

    Il Presidente, sulla base del dibattito svolto ritiene conclusivamente che possa convenirsi sul sostanziale assenso da parte delle Commissioni riunite I e XIV sulle comunicazioni rese dal ministro degli affari esteri, che possono ritenersi integrative degli indirizzi già espressi dalle Commissioni riunite nel documento finale approvato, a norma dell'articolo 127 del regolamento, sulla proposta di regolamento del Consiglio dell'Unione europea relativo allo statuto e al finanziamento dei partiti politici europei nella seduta del 17 ottobre 2001. <br>In particolare, per quanto riguarda il numero minimo di Stati membri in cui il partito politico europeo deve avere eletto propri rappresentanti al Parlamento europeo, al fine di accedere al finanziamento, si aderisce alla soluzione prevista nel testo di compromesso della presidenza di turno all'articolo 5, comma 1, lettera b), che prevede il numero minimo di tre Stati membri. Per quanto concerne la procedura di verifica sulla conformità degli statuti e delle attività dei partiti politici ai principi di libertà, democrazia, rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali e Stato di diritto, in subordine all'ipotesi di una sua soppressione proposta in via informale alla presidenza di turno, si ritiene che essa debba essere effettuata dal Parlamento europeo con deliberazioni assunte con procedure analoghe a quella prevista dal nuovo articolo 7 del Trattato dell'Unione introdotto a Nizza in materia di rispetto dei diritti fondamentali da parte degli Stati membri. <br>
    1:06 Durata: 2 min 8 sec
  • Mauro Zani (DS-U)

    Mauro ZANI, rilevato che le scadenze imposte dal calendario europeo non consentono alle Commissioni di pervenire all'approvazione di un nuovo documento di indirizzo, dichiara di concordare sulle indicazioni riassunte dal presidente. <br>
    1:08 Durata: 35 sec
  • Marco Boato (Misto-Verdi-U)

    Marco BOATO (Misto-Verdi-U), consapevole del fatto che la presentazione di un nuovo documento comporterebbe una dilazione dei tempi, dichiara che le indicazioni riassunte dal presidente corrispondono all'andamento del dibattito e ai chiarimenti del ministro. Ritiene tuttavia importante sottolineare che il requisito della elezione di propri rappresentanti al Parlamento europeo in almeno tre Stati membri non deve precludere la possibilità di alleanze politiche. <br>
    1:09 Durata: 1 min 38 sec
  • Alessandro Cè (LNP)

    Alessandro CÈ (LNP) ritiene che in una successiva seduta dovrebbero essere apportate eventuali integrazioni al documento finale approvato nella seduta del 17 ottobre 2001. <p>Donato BRUNO, presidente, dichiara di non considerare proficuo un rinvio in considerazione della ristrettezza dei tempi. <br>
    1:10 Durata: 2 min 23 sec
  • Riccardo Conti (CCD-CDU)

    Riccardo CONTI chiede chiarimenti in merito al significato della formula «alleanza politica».
    1:13 Durata: 55 sec
  • Alessandro CÈ (LNP) ribadisce la contrarietà della sua parte politica al requisito riguardante il numero minimo di Stati membri in cui il partito europeo deve aver eletto propri rappresentanti al Parlamento europeo al fine di accedere al finanziamento. In merito alla procedura di verifica sulla conformità degli statuti e delle attività dei partiti politici ai principi di libertà, democrazia, rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali, si riserva di valutare gli sviluppi futuri del dibattito in sede europea.
    1:14 Durata: 2 min 10 sec
  • Renato Ruggiero fornisce i chiarimenti richiesti

    Il Presidente ringrazia il ministro e dichiara conclusa l'audizione. <br>La seduta termina alle 15.h15.
    1:16 Durata: 1 min 23 sec